Vuoi la tua pubblicità qui? Contattaci

Probabile formazione

Tra poco sfida al Potenza capolista: l’undici di Auteri

banner

Dopo la debacle conseguita, almeno  in termini di risultato, nel derby contro la Reggina, il Catanzaro si appresta ad affrontare tra le mura amiche il Potenza, attuale capolista del girone. I lucani, che, anche a detta di Auteri,  non costituiscono del tutto una sorpresa – in ragione della prosecuzione del lavoro impostato la scorsa stagione – sono forse il peggior avversario che i giallorossi potessero affrontare in questa fase. Rocciosi e compatti, i rossoblu hanno fin qui subito solo due reti al passivo, dimostrando in avanti ottime attitudini al contropiede.  

Una squadra ostica, quindi, che metterà a dura prova il Catanzaro, orfano per questa gara, oltre che del lungodegente Urso, dell’acciaccato De Risio, del difensore Martinelli che, al pari di  Bianchimano (sorprendentemente appiedato dal Giudice Sportivo), dovrà scontare un turno di squalifica a seguito dell’espulsione rimediata nel derby. Poche possibilità di partire dall’inizio anche per Fischnaller e Nicoletti i quali hanno accusato, in settimana, qualche problemino di natura fisica.

Tuttavia, per ammissione dello stesso trainer giallorosso – apparso, però, come sempre ermetico sulla formazione – il folto organico a sua disposizione gli consentirà di scegliere, basandosi sul merito e sullo spirito di appartenenza, l’undici migliore per sopperire  alle numerose assenze. Ecco, dunque, che la formazione che potrebbe scendere in campo tra poco, tenendo conto tutto quanto già evidenziato, potrebbe essere: Di Gennaro tra i pali, consueta linea difensiva a tre, costituita da Celiento a destra, il  rientrante – dal primo minuto – Riggio al centro e Quaranta centrale di sinistra. Sulle corsie laterali, sebbene non al meglio, potrebbero agire i cursori Statella a destra e Favalli a sinistra, mentre in mediana appare quasi obbligata, ma sempre e comunque affidabile finora,  le scelta duo Casoli-Maita – capitano fresco di rinnovo – con Risolo pronto eventualmente a dare il cambio. 

In avanti, a fronte delle numerose assenze, c’è invece abbondanza: Nicastro, Di Livio pronto a rilevare Fisch e il confermatissimo Kanoute, dovrebbero costituire le bocche di fuoco sulle quali il trainer punterà dall’inizio per scardinare il buncker potentino, con Giannone, Mangni e Calì pronti a subentrare all’occorrenza. 

 

Gregorio Buccolieri

 

Related posts

Aquile al “De Simone”: pochi dubbi per Auteri

admin

Aquile finalmente in campo: pronto l’undici tipo, ma probabili sorprese

admin

Catanzaro “incerottato” contro il Siracusa: l’undici di Erra

admin