Allenamenti Il Punto Interviste Primo Piano

Mister Erra prima del derby: “Fondamentale l’aspetto emotivo”

banner

Erra_Lecce_2015È la gara dell’anno e manca veramente poco al fischio d’inizio. Il Catanzaro, a secco di vittorie nel 2016 e pericolosamente risucchiato nella zona calda della classifica, affronta il Cosenza, in casa dei lupi, imbattuto fra le mura amiche e a soli tre punti dal primo posto.

Mister Erra durante la consueta conferenza stampa della vigilia ha dichiarato: “E’ un match che arriva nel momento giusto. Un risultato positivo potrebbe darci la spinta necessaria per svoltare in un periodo in cui tutto appare negativo ma che negativo non è. Sarà un incontro ostico contro una squadra che ha concesso pochissimo”.

Il tecnico è molto curioso di vedere la reazione dei suoi soprattutto dal punto di vista psicologico. Gli elementi per portare a casa un risultato positivo sono accortezza e prudenza, ma anche il coraggio necessario per compiere le imprese. Occorre assolutamente evitare quei cali di concentrazione nelle zone nevralgiche del campo, senza commettere gli errori che hanno caratterizzato il nuovo anno. Ha predicato pazienza il trainer dei giallorossi; sarà fondamentale restare calmi e non farsi condizionare dall’ambiente, in un match nel quale l’aspetto emotivo giocherà un ruolo primario.

Stando alle parole dell’allenatore dell’US, il Cosenza è una squadra molto solida; gran parte del merito va a Mister Roselli che ha portato compattezza ad una compagine nella quale tutti partecipano in blocco sia alle fase difensiva che a quella offensiva. In particolare, gli attaccanti sono dotati di molta qualità e sono pericolosi specialmente nelle ripartenze. Ecco perché il Catanzaro dovrà evitare di esporsi ai contropiedi.

Erra non ha voluto dare indicazioni su un possibile cambio di modulo. Ha spostato l’attenzione sulla capacità di soffrire da parte dei suoi. Se il Cosenza ha come traguardo stagionale quello di salire in B, il Catanzaro ha quello di mantenere la categoria, ma nel derby entrambi hanno lo stesso obiettivo: vincere.

Infine sul calore dei supporters al “San Vito – Marulla” il tecnico è sicuro che non verrà meno, sicuro che i sostenitori dell’US saranno tantissimi. “Catanzaro è un ambiente straordinario – ha dichiarato il trainer – dove i tifosi sono innamorati della squadra”.

Ferdinando Capicotto

Related posts

Ufficiale, rescinde Selvatico

admin

Aquile, si parte col botto: derby con il Cosenza al “Ceravolo”; si chiude a Fondi

admin

Catanzaro-Barletta: vince l’amicizia tra le tifoserie. Fischi a fine gara

admin