Probabile formazione

Aquile al “Granillo”: conferma per il “falso centravanti”

banner

Per molti un optional, che ha apportato innovazione tattica, al mondo del calcio; per altri, una necessità. Tuttavia, è risaputo, dalle necessità, spesso, possono nascere ottime situazioni. Lo ha fatto la Roma con Totti (il miglior Totti); è stato così anche per Mertens, al Napoli, che ha tratto incredibili benefici da quella che era una “soluzione tampone” all’infortunio dello statuario Milik. Simile per mole e stazza fisica all’attaccante belga, è Evan Cunzi, che si prepara a guidare l’attacco del Catanzaro, per la seconda volta; non ci fossero stati i numeri personalizzati, come accadeva fino a due anni fa, il calciatore partenopeo avrebbe indossato la maglia numero 9, quest’oggi, allo stadio “Oreste Granillo”, per un derby che ha improvvisamente riacquistato la rivalità sportiva di un tempo.

Pur contando su Letizia e Anastasi, tra i convocati, mister Erra preferisce non alterare lo status quo, confermando l’undici che ha battuto la Casertana, alla prima di campionato. Oltre agli infortunati, occorrerà far fronte all’assenza dello squalificato Zanini, out anche alla prossima. Al suo posto, dovrebbe esserci spazio per Marchetti, sebbene non abbia proprio “brillato” martedì in Coppa.

Nel 4-3-3, davanti al capitano, Nordi, troveranno spazio Gambaretti e Sirri, con Marchetti e Imperiale larghi. In mediana, dubbio tra Maita e Van Ransbeeck, mentre Benedetti e Onescu dovrebbero essere sicuri di una maglia. In avanti, allora, Puntoriere e Falcone sosterranno Cunzi. Abritrerà il signor Prontera di Bologna.

Avanti Aquile, cinquecento cuori giallorossi saranno con voi al “Granillo”!

Related posts

Aquile a Teramo, novità in campo

admin

Aquile di notte: ‘piacevoli dubbi’ in attacco per Grassadonia

admin

Tra poco Bisceglie-Catanzaro: in attacco una maglia per due

admin