Il Punto Interviste Notizie

Aquile, Anastasi si presenta: “Volevo questa soluzione”

banner

E’ il direttore generale Francesco Maglione ad aprire la presentazione ufficiale del neo arrivato, Valerio Anastasi e di Daniel Onescu, il quale, pur avendo già debuttato sul campo (dando conferma del suo valore, peraltro), non aveva ancora avuto modo di esporsi ai microfoni della stampa. Viceversa, Tony Letizia, la cui firma è giunta al fotofinsh (alle 22.56, stando a quanto riportato dal dg giallorosso), verrà presentato martedì prossimo, poiché <<il tesserato al momento non è in possesso del nulla osta per la gara di Reggio Calabria>>. Con l’occasione, l’avvocato Maglione si riserverà di tracciare il punto della situazione. Intanto il responsabile dell’area amministrativa della società, ne approfitta per chiarire due aspetti importanti, a cominciare dalla modifiche normative alle quali le società di Serie C sono subordinate: <<Abbiamo depositato la lista. Al momento abbiamo un “Giocatore Fidelizzato” che è Maita, un “Calciatore Bandiera” (Cunzi) quindici “Over” (uno in più dei quattordici previsti dal regolamento), ragion per cui, purtroppo, Roberto Sabato al momento è rimasto al di fuori della lista degli “Over”>>. Sulle condizioni di Infantino, poi, non esiste nessun “caso” o “mistero”: <<Non si possono pretendere dichiarazioni da parte dei medici, perché si violerebbe la riservatezza della persona. Infantino ha una piccola elongazione alla guaina tendinea muscolare e sono in corso accertamenti, ma non è un infortunio di grave entità, non vi è alcun mistero>>.

Sabato, fuori dalla lista “Over”

Anastasi prende parola dunque, evidenziando la sua volontà di giungere in Calabria. Come Sabato, il 27enne ex Catania e Messina, era stato estromesso dall’elenco degli “Over” in Sicilia: <<Sono contento, ma devo conquistare il posto da titolare. E’ la soluzione che volevo e alla fine – l’ultimo giorno- ce l’abbiamo fatta. A Catania eravamo troppi, avrei avuto poco spazio, ma a prescindere non rientravo nella lista degli “Over”>>.

L’attaccante, che ha sottoscritto un biennale, parla già da giallorosso: <<E’ giusto avere entusiasmo, ma dobbiamo sempre tenere a mente quanto accaduto l’anno scorso. Quindi è il caso di fare un passo alla volta, disputando un campionato tranquillo, consapevoli delle difficoltà>>, ammette il ragazzo, stimolato dalla concorrenza che troverà nel reparto offensivo, potendo giocare da unica punta centrale o in tandem con un compagno.

Tuttavia, prima di approdare a Catanzaro, il percorso di Anastasi, nell’ultimo anno, è stato piuttosto travagliato: <<La scorsa stagione ero arrivato a Catania dopo un anno in cui non ho giocato con continuità per problemi fisici. Ero anche riuscito a conquistare la maglia da titolare, ma poi mi sono rotto la costola e, stando fermo un mese, ho perso il ritmo. A gennaio, successivamente, è nata la possibilità di andare a giocare a Messina e l’ho colta>>. Infine, dando un parere da ex, gli etnei devono prima sbrogliare delle situazioni interne, per poter puntare alla vittoria del torneo: <<Sono molto forti, ma hanno avuto finora problemi nella mentalità: una volta risolti i propri limiti, potranno essere i candidati principali alla vittoria>>.

 

Related posts

[VIDEO] – Aquile verso Caserta, parla Auteri

admin

Mercato agli sgoccioli – Il Punto

admin

“Money Gate”, Noto: “Richiesta pesante, ma trionferà la giustizia”

admin