Notizie Partite Primo Piano

Aquile con la testa già al derby sconfitte 4-0 a Francavilla

banner

Serata da incubo per gli uomini di Auteri che, con la testa probabilmente già al derby di mercoledì, escono con un passivo pesante dal Giovanni Paolo II di Francavilla incassando quattro reti, due per tempo. Brutto segnale in vista della sfida con la capolista che occorre cancellare velocemente, provando a consolarsi per la sconfitta indolore ai fini della classifica visto che le Aquile non perdono la sesta posizione. Apre le danze un’autorete di Martinelli, a seguire un gol di Di Cosmo chiude la prima frazione, poi una doppietta di Perez ad inizio ripresa chiude i giochi per i salentini che escono meritatamente vittoriosi dal campo.

Confermata la formazione preannunciata nelle ultime ore per i giallorossi, con la sola sorpresa Urso al posto di Iuliano dato per favorito: Bleve in porta, Atanasov e Celiento insieme al rientrante Martinelli in difesa, centrocampo dunque con Urso a fianco di Corapi mentre sugli esterni agiranno Statella e Contessa, tridente d’attacco con Di Piazza e Carlini affiancati da Bianchimano.

Avvio promettente da parte di entrambe le squadre che aggressive provano ad impensierire le rispettive retroguardie. All’8′ una deviazione di Atanasov su un tiro di Perez mette fuori causa Bleve ma la sfera va fuori di poco. Subito dopo è sempre Perez che deposita in rete ma in posizione evidente di off side. All’11’ palla gol clamorosa sui piedi di Di Piazza che approfitta di un errore difensivo e si invola verso la porta di Poluzzi ma si allunga di un niente la palla e il portiere di casa riesce a prendergli la sfera. Brivido al 18′ per i tifosi giallorossi per un colpo di testa di Vasquez  Partita molto fisica ma corretta fino a questo momento, Catanzaro con un po’ di difficoltà a costruire per il pressing dei locali. Buona opportunità al 22′ sui piedi di Bianchimano dopo una buona protezione di palla di Di Piazza, palla fuori. Ma non c’è un attimo di respiro perché dall’altra parte prima Celiento riesce in diagonale ad anticipare all’ultimo il tap-in vincente di Perez e  subito dopo Virtus Francavilla in vantaggio con una sfortunata deviazione di Martinelli nella sua porta, anche se c’è da dire che era ben appostato Perez dietro di lui pronto a concludere in rete. Al 24′ dunque Virtus Francavilla che conduce per 1-0. Alla mezzora altra rete annullata a Vasquez beccato nuovamente in fuorigioco ma il Catanzaro soffre molto e non riesce a ripartire e Carlini è costretto a scendere quasi a ridosso della propria area di rigore per toccare palla. E al 37′ Virtus Francevilla raddoppia: primo miracolo di Bleve su Perez ma sulla ribattuta giallorossi addormentati e Di Cosmo sigla il 2-0.

Finisce il primo tempo dopo un minuto di recupero e la Virtus in vantaggio per 2-0.

Senza cambi inizia la ripresa, con le squadre che sembrano ripartire con lo stesso atteggiamento della prima frazione. Vasquez va al tiro dal limite al 49′ , palla a lato sulla destra di Bleve. Auteri si sbraccia dalla panchina cercando di scuotere i suoi ma la serata sembra segnata. E infatti al 59′ il direttore di gara fischia un calcio di rigore per i padroni casa, punendo un fallo di Atanasov che entra scomposto su Delvino: Perez non sbaglia siglando il 3-0. Per il Catanzaro è notte fonda che tramortito subisce anche il 4-0 subito dopo ad opera ancora di Perez che di testa spinge in rete un cross dalla destra di Nunzella. Aquile ora in confusione totale rischiano di aumentare il passivo con la Virtus Francavilla completamente padrona del campo. Auteri manda in campo Iuliano, Casoli e Giannone, fuori Corapi, Carlini e Di Piazza, tutti deludenti nella prestazione odierna. Quando mancano 5 minuti al termine della gara, un tentativo dalla distanza di Iuliano scalda finalmente le mani di Poluzzi.

Dopo 3 minuti di recupero termina la sofferenza per i giallorossi che escono sconfitti per 4-0 dal campo della Virtus Francavilla protagonista assoluta della serata. Tifosi giallorossi come sempre encomiabili, nonostante il passivo di questa trasferta chiudono la gara continuando a cantare.

Danilo Ciancio

 

 

Related posts

Ortoli e Pecora a stampa e tifosi: “Restiamo uniti e cresciamo insieme verso unico obiettivo”

admin

Facciamoli sentire importanti… e se son rose fioriranno! – L’Opinione

admin

Rabbia giallorossa, vince il Francavilla di misura

admin