Probabile formazione

Aquile finalmente in campo: pronto l’undici tipo, ma probabili sorprese

banner

Quasi quattro mesi dopo, ritorna il calcio giocato. Rientrano in scena le aquile del Catanzaro e non in un appuntamento qualunque, ma in quella particolare roulette che sono i playoff per conquistare la serie B. Prima gara in casa, in un Ceravolo deserto a causa delle misure di contrasto al covid-19,  al cospetto di un ostico e ben allenato Teramo, non perdere nei 90 minuti significherebbe il passaggio del turno in questo “mini torneo” (il mister preferisce questa definizione) che non ha mai detto bene ai giallorossi. 

Ritorno all’antico, quindi, con il consueto 3-4-3, modulo classico per Gaetano Auteri che, alla vigilia, riconoscendo le qualità dell’avversario (accostato alla sua squadra per discontinuità durante la stagione regolare) dovrebbe scendere in campo un undici che avrà comunque qualche defezione per infortunio quale, ad esempio, il centravanti Bianchimano (seppur figuri tra i convocati).

A guardia dei pali, ballottaggio tra Di Gennaro e Bleve con quest’ultimo che appare favorito: “Giocherà chi mi ha dato maggiori garanzie in questo mese di lavoro”, ha detto ieri il trainer di Floridia. La linea difensiva dovrebbe essere composta da Celiento, Atanasov e Martinelli, mentre a centrocampo agiranno il capitano Corapi e De Risio con Statella  sulla corsia di destra e Contessa sulla fascia sinistra. Non è esclusa una chance dal 1′ per Casoli, tuttavia, il quale sa comportarsi su entrambe le fasce ed il più delle volte è stato preferito proprio a Statella. 

In avanti è molto probabile che il mister inizialmente punti sul tridente costituito dalla punta centrale Di Piazza, ai lati del quale ci saranno Tulli (pronto Carlini qualora il bomber non dovesse farcela) e Kanoute, ultimo giallorosso andato a rete prima della pandemia, nell’1-1 casalingo col Bari. 

Gregorio Buccolieri  

Related posts

Tra poco Salernitana-Catanzaro: l’undici dell’Arechi

admin

Giallorossi in campo, ritorno al 3-4-3

admin

Aquile al “De Simone”: pochi dubbi per Auteri

admin