Calcio Mercato Il Punto Primo Piano

Aquile, si lavora anche per il mercato in entrata

banner

Finalmente a Catanzaro si comincia a parlare di calciomercato, anche in entrata. Iniziano a circolare i primi nomi, le varie suggestioni, insomma anche sui Tre Colli si respira aria di calcio a 360 gradi.

Ci sono però ancora dei calciatori che non dovrebbero rientrare nei piani della società per il prossimo campionato di Lega Pro. Stiamo parlando del terzino Sabato, dell’esterno Cunzi e delle deludenti punte Tavares e Gomez che avrebbero dovuto assicurare gol, rispettivamente nella prima e nella seconda fase della scorsa stagione, ma i numeri hanno parlato per loro con due gol del portoghese, mentre l’ex Akragas la porta non l’ha mai inquadrata.

Da valutare invece le posizioni di Pasqualoni, Zanini e Sarao. Attualmente sono legati contrattualmente all’US ma in presenza di offerte adeguate potrebbero partire.

Ricordiamo che mister Erra è amante specialmente del 4-3-3, modulo che naturalmente non era congeniale alle caratteristiche dei calciatori presenti in rosa nella passata stagione.

Passiamo finalmente alle entrate. Dopo l’arrivo di Nordi si cerca di individuare il suo vice con il nome dell’ex Vibonese Russo su tutti, ma non è detto che l’estremo difensore voglia fare il “secondo”. Il DS Piero Doronzo si starebbe muovendo su tutti i reparti con praticamente un intero organico da costruire. Interesserebbe il terzino sinistro Filippo Minarini, classe ’94, l’anno scorso a Modena e poi a Vibo in seguito alla sessione invernale. Nel primo tempo della gara di campionato del “Razza” in particolare fu un’autentica spina nel fianco per la difesa giallorossa.

Tramontata la pista Aya, accasatosi a Catania, un’idea potrebbe essere quella di Daniele Marino, classe ’88, di proprietà della Ternana che ha vestito le maglie di Akragas e Fondi nella passata stagione.  In più si sta seriamente pensando a Cristian Riggio, classe ’96, l’anno scorso in forza all’Akragas.

A centrocampo, sempre con gli umbri si è sondato Varone che nello scorso campionato ha realizzato tre gol con il Fondi. Rimane forte l’interesse per il rumeno Onescu dell’Andria, classe ’93 autore di sette gol negli ultimi due tornei di Lega Pro con i pugliesi.

In avanti i nomi che circolano sono di livello medio-alto con lo sloveno Til Mavretic (che realizzò il pareggio su rigore con il Monopoli al “Ceravolo”), Eric Lanini, Stefano Del Sante, Antonio Letizia e l’esperto Alessandro Marotta. Specialmente questi ultimi due rappresentano dei calciatori di sicuro affidamento. Sfumata, invece, la pista Cacia. Il forte attaccante catanzarese ha affermato di voler restare in Serie B per superare il record di gol nella cadette ria appartenente a Schwoch. Alla punta, ferma a 131 reti, ne mancherebbero quattro. Non vogliamo entrare nel merito della decisione presa dall’ex Piacenza che lascia quantomeno sorpresi, ma almeno si apprezza la sincerità.

Il Catanzaro 2017/2018 lentamente sta iniziando a prendere forma.

Ferdinando Capicotto

 

 

 

Related posts

Finalmente “la” partita! Aquile tra poco in campo, con il dubbio Kamara

admin

La rinascita di Sabato: “Nelle difficoltà si impara a rialzarsi”

admin

Serie C, oggi le fideiussioni: a Mantova e Macerata serve un miracolo

admin