Partite Primo Piano

Aquile, solo un pari con la Juve Stabia: al “Ceravolo” è 0 a 0

banner

Pochi sussulti, zero gol. Finisce 0 a 0 Catanzaro – Juve Stabia, con i padroni di casa rammaricati per non essere riusciti a sbrogliare la matassa nei momenti propizi, specie nel primo tempo, quando sono state frequenti le sortite dei giallorossi, pur steccando nei sedici metri. Peccato, perché era importante capitalizzare le situazioni di superiorità numerica, oltre a diversi calci piazzati, gettati alle ortiche, giocati senza molto ragionamento, onestamente. Nel complesso, gli uomini di Erra hanno tenuto bene il campo, mantenendo sempre alto il ritmo e arginando al minimo, le amnesie difensive, di cui tanto si è parlato in queste settimane.

Erra, nel consueto 4-3-3, ritrova Maita in mediana e lancia Letizia in avanti, sostenuto da Puntoriere e Falcone. La prima tegola, però, arriva dopo le prime battute, quando Gambaretti deve arrendersi ad una distorsione e lasciare il campo a Spighi, sull’out di destra. Nel primo tempo, a conti fatti, di “clamoroso”, si registra solo la palla-gol nitidissima sciupata da Letizia, bravissimo a rubare il tempo e la sfera ad un difensore, salvo poi perdere l’attimo e calciare fuori, graziando il portiere stabiese, Branduani. L’ex foggiano, comunque, si conferma pimpante e “affamato”.

Nella ripresa, Erra toglie Puntoriere ed inserisce Cunzi, prima di gettare nella mischia anche Anastasi (finalmente) nell’ultimo scampolo di gara, sostenuto quindi dai due partenopei. Non succede molto, gli uomini di Caserta e Ferrara serrano le maglie, si difendono senza patemi e ripartono, rendendosi pericolosi anche in un paio di circostanze (è alta una conclusione, dal limite). Il Catanzaro è tutto in non un colpo di testa dello stesso Anastasi, parato alla meno peggio dal numero 1 ospite, oltre ad una bagarre nell’area piccola, sul finire, dove nessuno riesce a trovare lo specchio dopo un “batti e ribatti”. E’ 0 a 0, Aquile a quota quattro punti.

 

 

Related posts

“Il Protagonista” – Zappacosta, la diga

admin

Voltare pagina – IL PUNTO

admin

Aquile, una cinquina alla Lupa Roma per chiudere in bellezza

admin