Comunicati Ufficiali Il Protagonista Il Punto Notizie Primo Piano Sport 360

In bocca al lupo, Davide! Nota dalla redazione

banner

Moi_Messina_esultanza_gol_catanzaro 2016Nello sport come nella vita di tutti i giorni bisogna essere più forti delle avversità, della sfortuna, per andare avanti. Davide Moi, roccioso centrale difensivo del Catanzaro, giunto a settembre da svincolato (ripetiamo, da svincolato) per apportare ordine ed esperienza nel reparto arretrato giallorosso, è stato costretto a porre la parola “fine” sulla stagione, in seguito all’intervento di chiusura sull’attaccante del Martina Diakitè più di un mese fa, che gli è costato la rottura del crociato anteriore. Sarebbe stato meglio prendere gol in quella circostanza e ritrovare uno dei leader del gruppo – già orfano del suo capitano, Giampà- nella corsa verso la salvezza.

Il ragazzo, trentun’anni il prossimo giugno, ha continuato nel suo lavoro personalizzato stringendo i denti, senza arrendersi, dimostrando l’attaccamento ad una causa che avrebbe dovuto vederlo tra i protagonisti, proprio come quegli elementi su cui si regge l’organico dell’US, nello spogliatoio ed in campo. Di certo, rappresenta una scommessa vinta dall’ex DG Donnarumma e l’infortunio, seppur grave, non deve pregiudicarne la conferma per il prossimo anno, lo diciamo senza mezzi termini.

Moi_Catania_2016Caro Presidente Cosentino, se vuole condurre il progetto nei panni di patron del Catanzaro Calcio e portarlo alla rinascita, non può prescindere dalla conferma di un calciatore come Moi e altri che hanno trainato la zattera anche in acque burrascose, dalle quali si spera di venir via a breve. Gli errori di valutazione sulle gestioni tecniche, a volte trasportati dall’entusiasmo, altre, dal pessimismo, sono sotto gli occhi di tutti ed è inutile ritornarci. Per cui evitiamo di perseverare; raggiungiamo questa agognata salvezza e archiviamo tranquillamente un campionato quanto mai sofferto e travagliato. Questo torneo però, ha rivelato anche qualcosa di positivo, come la scoperta di Grandi, Moi, Patti per esempio, in un gruppo composto interamente da uomini e non soldati di ventura, guidato da Erra: ecco, ripartiamo da qui.

Nelle prossime ore Moi sosterrà l’operazione al crociato, dopo il quale seguirà un lungo ed intenso periodo riabilitativo. Forza Davide, in bocca al lupo dalla redazione de “Il Giallorosso”: hai la nostra stima ed il nostro sostegno, ci rivediamo in ritiro!

 

Cosimo Simonetta

 

Related posts

Vinciamo, salviamoci: tra poco in campo

admin

Sport 360 – Serie B, solo 0 a 0 tra Bologna e Pescara

admin

Catanzaro sciupone, ingiusto pareggio: il Fondi strappa un punto, è 1-1

admin