Un momento della gara di Marassi tra Samp e Parma Un momento della gara di Marassi tra Samp e Parma

Serie b 21a giornata: Parma tenta la fuga, il Como prova il colpaccio per la A

Scritto da  Daniel Mastellone Gen 22, 2024
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

I valori ormai si delineano e dinanzi allo strapotere del Parma in poche sembrano tenere il passo. Il Como sempre alla ricerca del rinforzo per centrare la serie A, potrebbe arrivare dal Lecce

Continua indisturbata la marcia dei ducali verso la serie A. Il Parma chiude la pratica nel primo tempo, nonostante una buona Sampdoria: a "Marassi" rigore di Man assegnato dopo un discusso tocco di mano di Gonzalez, poi rete di Mihaila dopo una splendida azione. Nella ripresa i blucerchiati provano a rendersi pericolosi ma subiscono anche la terza rete da Estevez, assist del neo entrato Charpentier. Termina in parità il match tra la Reggiana ed il Como che in queste ore tenta di chiudere il "colpaccio" Strefezza dal Lecce per centrare la serie A senza passare dai play off. Apre le danze Gondo, che al minuto 15' riceve da Antiste e con un destro secco batte Semper siglando il vantaggio granata. La reazione dei lariani non si fa attendere e dopo numerosi tentativi è il solito Gabrielloni, al minuto 37', a prolungare con la nuca quanto basta il suggerimento calibrato di Da Cunha, siglando l'1-1. Nel finale di tempo Cutrone con il piattone mancinoribalta temporaneamente la gara fino a metà ripresa quando Girma trasforma la sponda di Marcandalli, nel 2-2 finale. Secondo 1-0 consecutivo per la Cremonese che sale al terzo posto in classifica al pari del Venezia, ai danni dello Spezia che resta al penultimo posto (a pari punti con la Feralpisalò) e vede la salvezza diretta distante quattro punti. Alla Cremonese basta un gol di Coda nel secondo tempo, che legittima il dominio dei grigiorossi nella seconda parte della prima frazione. Protagonista della gara Zoet portiere ligure che evita altri gol alla sua squadra. Il Cosenza  ritrova il successo che mancava da sette giornate. Tutino - abile a sfruttare ogni occasione, anche le più fortuite - eroe di giornata, tripletta e pallone a casa; gravi le amnesie difensive del Venezia, le stesse mostrate contro la Samp e non bastano Busio e Gytkjaer: è uno stop che costa, dopo mesi, il secondo posto in classifica.

Primi punti del 2024 per la Ternana che ferma a nove la striscia di risultati utili per il Cittadella: botta e risposta tra Carboni e Pandolfi, nel secondo tempo decidono i gol di Lucchesi in apertura e Pereiro per le Fere.Con questo risultato, la Ternana esce momentaneamente dalla zona play out. Match pirotecnico al ''Barbera'' tra Palermo e Modena: padroni di casa due volte in vantaggio e ripresi due volte, vincono nel finale grazie alla doppietta dell'uomo mercato Soleri subentrato dalla panchina: difficilmente dopo questa prestazione ne farà a meno mister Corini. Con questo successo, i rosanero consolidano la posizione playoff salendo a 35 punti, gialloblù fermi a quota 28. Risultato meritato per la Feralpisalò ai danni di un Catanzaro in crisi d'identità: dopo il fulmineo vantaggio (5’ pt) con il tiro di Kourfalidis su assist di Di Molfetta, padroni di casa che hanno gestito tranquillamente la partita fino a trovare il raddoppio al 60’ in contropiede con Compagnon. In pieno recupero (98') il VAR concede il rigore del definitivo 3-0 di La Mantia. Per le Aquile del Sud venerdi sera al "Nicola Ceravolo" l'occasione di lasciarsi alle spalle il periodo buio contro un Palermo fresco di sorpasso proprio sulla squadra di Vivarini che potrà però contare sul neo acquisto in difesa Antonini. Termina in parità la sfida tra Brescia e Sudtirol: dopo un primo tempo avaro di emozioni, accade tutto nella ripresa. Pecorino di testa al 65' su assist di Casiraghi sblocca il risultato poi Borrelli all'81' sigla la rete del pareggio su rigore concesso su segnalazione del Var. Partita pazzesca tra Ascoli e Bari con un tempo per parte. Gli ospiti dominano la prima frazione e chiudono con un doppio vantaggio siglato Sibilli su rigore ed Edjouma. Nel secondo tempo la musica cambia totalmente, con un Ascoli rinato e con il solito Pedro Mendes protagonista prima della rete del momentaneo 1-2 su penalty e poi del gol del definitivo 2-2. Importantissimo successo esterno del Pisa sul campo del Lecco. Dopo un primo tempo concluso con gli ospiti avanti di un gol, grazie ad una rete di Veloso su calcio di punizione, complice un piazzamento non impeccabile di Melgrati, ad inizio ripresa i padroni di casa vanno vicini al pareggio con una traversa clamorosa colpita da Buso. La gara si infiamma nell’ultimo quarto d’ora con gli ospiti che raddoppiano a seguito di un perfetto contropiede finalizzato da Calabresi, successivamente i padroni di casa accorciato le distanze con un calcio di rigore realizzato da Lepore, per poi capitolare definitivamente 4 minuti dopo, per mano di un perfetto inserimento di Mlakar. Lecco che resta al 17esimo posto in classifica, seconda sconfitta di fila.


TOP
Parma, Feralpisalò e Cosenza
RIMANDATI
Modena, Sampdoria, Lecco
FLOP
Catanzaro, Venezia, Spezia

RISULTATI e CLASSIFICA 21a GIORNATA

Devi effettuare il login per inviare commenti