Un momento della gara tra Ascoli e Sudtirol Un momento della gara tra Ascoli e Sudtirol

Serie B 23a giornata: colpo all'ultimo respiro del Parma, si accende la lotta salvezza

Scritto da  Daniel Mastellone Feb 04, 2024
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Non mancano i risultati a sorpresa neanche in questa giornata di serie b ormai sempre più caratterizzata da risultati sulla carta improbabili ma che puntualmente arrivano a sovvertire tutti i pronostici iniziali. Il Palermo si candida seriamente per i primi posti

Nel big match di giornata tra Parma e Venezia, come prevedibile non sono mancate le emozioni. I ducali pescano il jolly con Camara al decimo minuto di recupero - su nove concessi per un brutto scontro aereo tra Candela e Benedyczak - e scappano in testa alla classifica: il corner decisivo conquistato da Di Chiara, appena espulso e poi reintegrato da un mediocre Marchetti, arbitro di giornata. Beffa amara per gli arancioneroverdi in una partita estremamente equilibrata. La Cremonese fa valere ancora la legge del corto muso nel derby con il Lecco e vince per 1-0 la quarta partita consecutiva: decide Coda su calcio di rigore, arrivato a soli 13 gol di distacco dal primato assoluto come marcatore all-time della lega serie b, primato al momento di Stefan Schwoch con 135 gol. Grigiorossi al 2° posto solitario, Lecco solo in fondo alla classifica. Stesso punteggio vince anche il Como grazie alla prima rete nella sua nuova avventura di Strefezza, abile sul finire del primo tempo a siglare una gran gol di sinistro. Un primo tempo che dimostra il grandissimo potenziale dei Lariani nonostante l'assenza di Cutrone, costruiscono una serie di chiare occasioni da gol, unica nota negativa la scarsa concretezza. La Ternana nella ripresa prova a spingere ma non riesce mai ad impensierire veramente la porta di Semper e così dopo tre mesi le Fere cadono in casa. Netta la vittoria del Palermo sul Bari: siciliani che si avvicinano alla zona alta con molta decisione, sembrano aver trovato una certa tranquillità e anche la giusta continuità, contro un Bari comunque tutt'altro che rinunciatario. Sblocca la gara Ranocchia sul gong del primo tempo con un bel tiro di prima in controbalzo, mentre nella ripresa, dopo una buona partenza dei pugliesi, arriva prima il raddoppio di Ceccaroni su una punizione battuta da Di Mariano; chiude i giochi Segre al sesto gol nelle ultime otto gare, assist ancora di Di Mariano. Tre punti anche per il Brescia ai danni del Cittadella: dopo aver ben controllato il match nella ripresa Rondinelle in vantaggio con Borrelli, bravo a finalizzare dopo una mischia in area e raddoppiano al 74esimo con il subentrato Moncini che incorna in gol un perfetto cross di Bisoli. Il Brescia sale all’ottavo posto in classifica, a 32 punti, ultimo posto utile in zona playoff mentre il Cittadella rimane fermo al sesto posto a 36 punti alla terza sconfitta consecutiva. Termina con un pareggio per 1-1 la sfida del "Picco" tra Spezia e Catanzaro: ospiti in vantaggio dopo poco più di 10 minuti con una bella azione finalizzata da Iemmello (da segnalare l ottavo assist in stagione di un magnifico Jari Vandeputte che salterà la prossima per somma di ammonizioni),per poi venire raggiunti dopo circa 20 minuti da una ribattuta a porta vuota di Jagiello ed un episodio dubbio poco prima con un presunto fallo su Veroli non visto né in campo, né al var dai mediocri Ghersini e Nasca. Muove la sua classifica lo Spezia, fa notizia il secondo pareggio consecutivo per il Catanzaro, che sale a quota 35 consolidando il settimo posto. positivo l'esordio alla prima da titolare in serie b per il centrale Matias Antonini. Un tempo per uno nella sfida tra la Doria e i Canarini: blucerchiati che chiudono la prima frazione sul 2-0, ma recupera il Modena nella ripresa con due rigori di Palumbo. Match dalle numerose sorprese quello tra la Reggiana e la Feralpisalò, probabilmente due delle squadre più in forma del momento: i primi 45' non evidenziano alcuna occasione particolare, offrendo soltanto due espulsioni a carico della Feralpi, al minuto 23' Fiordilino (rosso diretto), segue poi il doppio giallo ai danni di Butic. Nella ripresa, la Reggiana tenta di sfruttare al meglio la superiorità numerica ma deve fare i conti con la barriera di maglie bianche che chiudono tutti gli spazi disponibili. La svolta arriva dalla panchina, con Kabashi che al minuto 79' riceve la sponda da Sampirisi e con un perfetto tiro a giro batte Pizzignacco sul palo lontano. Sono quattro i minuti di recupero nel secondo tempo, sembrano essere terminate le speranze per gli ospiti, ma al minuto 96' Manzari batte la palla inattiva pescando Balestrero, che all'ultimo secondo di gioco batte Bardi con un colpo di testa. Doccia gelata per i Granata e pareggio incredibile raggiunto dalla Feralpi, che ha condotto l'intera seconda parte di gara in nove uomini.

Altro pareggio all'ultimo respiro per 1-1 tra Cosenza e Pisa. Poche emozioni nel primo tempo, Calabresi espulso al 45' per somma di ammonizioni. Nella ripresa padroni di casa in vantaggio con il solito Tutino al 61'. In extremis il pareggio dei toscani: Caracciolo sfrutta un assist in rovescata di Masucci e batte Micai al 96'. Chiude la giornata di serie b la partita tra Ascoli e SudTirol: i bolzanini tornano al successo espugnando il ''Del Duca'' grazie a Tait e Masiello. Ascoli ko nonostante il momentaneo pari grazie all'autorete di Tait. In classifica, bianconeri fermi a 22 punti invischiati in zona playout e prossima avversaria delle aquile, entrambe le squadre saranno orfane dei migliori giocatori probabilmente,Vandeputte da un lato Mendes dal altro, mentre i biancorossi balzano a quota 27.
TOP
Parma,Palermo E Sudtirol
RIMANDATI
Pisa,Ascoli e Reggiana
FLOP
Lecco,Sampdoria,Bari

LA CLASSIFICA AGGIORNATA DI SERIE B

Devi effettuare il login per inviare commenti