Il momento dell'espulsione del cosentino Venturi nella ripresa Il momento dell'espulsione del cosentino Venturi nella ripresa

Serie B 28a giornata: fuga Parma, Cremonese e Como rincorrono. Il derby di Calabria è del Catanzaro ora quinto

Scritto da  Daniel Mastellone Mar 04, 2024
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Dieci giornate al termine, per il primo posto sembra ormai tutto deciso, lotta aperta per il secondo dove ancora può provare a dire la sua il Catanzaro. Scatto della Samp di Pirlo che può provare un inserimento nei play off

Non lascia nulla per strada il Parma che, grazie ad un ottimo approccio di gara, sfrutta gli episodi positivi al "Liberati" e consolida la vetta con un'importante vittoria fuori casa: decidono Bonny, Benedyczak su rigore e uno sfortunato autogol di Casasola. La Ternana prova la reazione nella ripresa ma paga gli sprechi del primo tempo con Raimondo (incluso un rigore calciato alle stelle) e la poca lucidità negli ultimi metri.

Vittoria incredibile della Cremonese ai danni del Modena che non crea quasi nulla per 95 minuti, rimane in dieci per il rosso a Johnsen e rischia più volte di andare sotto, ma all'ultimo secondo arriva l'incornata da tre punti di capitan Bianchetti che fa esplodere di gioia i tifosi grigiorossi e issa la Cremo al secondo posto in classifica. I canarini rimangono ottavi in classifica mentre la Cremonese sale al secondo posto con 53 punti, a sei lunghezze dal Parma e un punto sopra al Como che, con grande cinismo, pesca il jolly allo scadere con Cutrone con un sinistro al volo regala i tre punti e il momentaneo secondo posto scavalcando i rivali del Venezia che masticano amaro per le due clamorose traverse colpite da Tessmann e Zampano e un gol divorato da Olivieri davanti al portiere.

Il Catanzaro vince ancora una volta il derby di Calabria contro il Cosenza grazie a un gol per tempo, proprio come all'andata: sblocca il solito Iemmello, la chiude Biasci che nel recupero fallisce dal dischetto il rigore del 3-0 parato da Micai. Partita ricca di emozioni, dall'infortunio iniziale di Tutino a quello dell'assistente Cipressa, mentre nella ripresa doppio giallo per il cosentino Venturi che spalanca la strada della vittoria ai giallorossi che in classificai salgono a 48 punti, a -5 dalla Cremonese seconda. Gara incredibile al Rigamonti, con le Rondinelle di Maran che infliggono il secondo k.o. consecutivo al Palermo. Decisiva la doppietta di Borrelli, mattatore di questo incontro, con il Brescia che sale al settimo posto con 38 punti, rosanero fermi a quota 46 e Corini contestato nuovamente. Continua il momento difficile del Cittadella, che perde al Tombolato anche contro il Pisa: basta la rete di Barbieri, una conclusione dal limite su schema di punizione che sorprende la difesa locale, Cittadella che non riesce piú a muovere la classifica. Il match del Druso termina con una vittoria di misura del Sudtirol sul Lecco in pieno recupero: successo meritato quello degli altoatesini, in un match caratterizzato da poche occasioni da gol, ci pensa un colpo di testa di Tait al secondo dei quattro minuti di recupero della ripresa. Furia Di Nunno che esonera Aglietti e richiama Foschi. Finisce senza reti la sfida tra Ascoli e Reggiana, in una gara sostanzialmente equiibrata. Tre gol e tre punti per la Samp che espugna il Garilli con la doppietta di De Luca nel primo tempo e il sigillo finale di Verre, di Kourfalidis la rete della Feralpi che aveva riacceso le speranze ad inizio secondo tempo. Terza vittoria nelle ultime quattro trasferte per gli uomini di Pirlo, mentre la Feralpi rimane penultima in classifica, per la Samp invece sono 34 le lunghezze in classifica, più cinque sui playout ma sole due di ritardo dalla zona playoff. Poche emozioni nella partita tra Bari e Spezia. Gli ospiti trovano il vantaggio al 50' con un bel gol di Mateju che approfitta di un lancio illuminato di Jagiello, controlla la palla e insacca alle spalle di Brenno. Ma dopo sei minuti arriva il pareggio dei padroni di casa con Sibilli che, servito da Morachioli, lascia partire un destro da fuori area che viene deviato da Hristov e finisce in rete. Il Bari lascia il campo tra i fischi del pubblico sempre più deluso del San Nicola.


TOP
Catanzaro,Brescia e Pisa
Rimandati
Bari,Spezia e Ascoli
Flop
Cosenza,Palermo e Lecco

Devi effettuare il login per inviare commenti