Fabio Caserta insieme al DG Morganti Fabio Caserta insieme al DG Morganti

Caserta: "Chiediamo di avere pazienza e di starci vicino, riparte un nuovo progetto"

Scritto da  Redazione Lug 08, 2024
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Presentazione alla stampa del nuovo mister delle Aquile, Fabio caserta, alla presenza del DG Morganti. Riparte un nuovo ciclo che il tecnico trova stimolante

Nella sala stampa del Ceravolo è da poco stato presentato il nuovo allenatore del Catanzaro per la stagione 2024/25, Fabio Caserta. Consapevole della difficoltà di ripartire dopo due stagioni di alto livello della squadra giallorossa, la sfida è stimolante: <<Trovo un'eredità pesante e importante, per questo stimolante. Raccolgo un lavoro ben fatto che parte da lontano, tre anni fa, organizzazione e lavoro che hanno portato Vivarini e la Società a questi risultati. Il gioco di Vivarini ha fatto divertire non solo i tifosi del Catanzaro ma chi ama lo sport>>.

L'approccio alla Società giallorossa:<<Ringrazio Presidente e Direttori per aver creduto in me: arrivo in una piazza gloriosa, difficile quanto esigente e mi metto a disposizione, darò il massimo per far rispettare i colori e la città. Sono felice di far parte di questa Società, ci sono andato molto vicino da calciatore e l'anno scorso da allenatore come dichiarato dallo stesso presidente quando ancora non c'era certezza su Vivarini. Il Comportamento del Presidente mi ha colpito, non è stato saluto di rito, ma un abbraccio da persona affettuosa, che vale molto più di un contratto. E io credo molto nella voglia di fare un percorso insieme>>.

Caratteristiche personali: <<Non amo lasciare nulla al caso, mi piace combattere fino in fondo e sono fiero di quello che ho fatto finora. Mi piace vedere la squadra che impone il gioco, che lotta e non subisce l'avversario, questo è il mio credo. Ma il calcio è bello quando fai un gol in più dell'avversario o ne subisci uno in meno. Certo, partiamo un pò in ritardo ma questo non mi preoccupa perché confido nel lavoro del direttore tecnico. Giocatori importanti andati via, qualcun altro lo farà a breve, mentre altri arriveranno nella consapevolezza di far parte di un nuovo ciclo, spetta a noi costruire da quest'anno un nuovo progetto. Il derby? Lo immagino bello, non penso più al passato>>.

Come giocherà:<<Il sistema di gioco dipende molto dai giocatori in rosa: mi piace la difesa a 4 ma ogni modulo dipende dalle caratteristiche dei calciatori. Con Iemmello abbiamo parlato, sono contento per l'importanza che ha per lui Catanzaro e questa maglia. Essendo calabrese so cosa si prova stare a Catanzaro. La Società è stata molto chiara, chiamiamolo anno zero: dobbiamo cercare di consolidare la categoria cercando di arrivare prima possibile alla salvezza con un giusto mix tra giovani e esperti di categoria. Poi sarà il campo che deciderà. L'anno scorso il Catanzaro era una sorpresa, quest'anno è più difficile perché ci aspettano, ma dobbiamo pensare a voltare pagina, chiediamo di avere pazienza e di starci vicino perché riparte un nuovo progetto>>.

 

Devi effettuare il login per inviare commenti