Allenamenti Il Punto Interviste Notizie Partite Primo Piano

“Continuità Cercasi”. Arriva il Monopoli, il Catanzaro non può fallire

banner

“AAA Cercasi personalità”. Anzi, questo Catanzaro necessiterebbe più di continuità, alla luce delle prestazioni gagliarde fornite nei recenti match casalinghi, smentite poi da un atteggiamento rinunciatario e quasi apatico palesato nelle ultime trasferte. Come un bambino che costruisce un grattacelo di Lego e poi distrugge tutto, con un repentino colpo di mano, il gruppo non riesce a trovare la continuità fondamentale per tirarsi via dalle sabbie mobili. Catanzaro dai due volti, in cerca di una sua identità, Catanzaro che non può più fallire; senza nascondersi dietro pallidi espedienti, sarebbe utile, nel frattempo, abituarsi all’idea di dover affrontare i temuti spareggi per non retrocedere, a stagione regolare conclusa, perciò vincere potrebbe servire anche a questo. Tuttavia, finché i giallorossi resteranno annessi a quel grappolo di squadre che lottano per venir fuori dalla zona playout, servirà battagliare con l’artiglieria pesante, senza prestare il fianco e poi cadere al tappetto, suonati.

“Mi sbilancerò prima del riscaldamento, ma dentro di me ho già deciso”: Erra lascia la porta aperta ad eventuali variazioni dell’ultimo minuto, anche per infondere concentrazione nei suoi ragazzi, chiamati a cancellare la partita di Melfi e a prendere coscienza, una volta per sempre, di quello che il presente impone: “Dobbiamo prendere atto, con grande senso di responsabilità, di ciò che recita la classifica – sancisce il tecnico-. Se siamo nei playout da inizio campionato, un motivo ci sarà. I numero sono inequivocabili”. Nulla da aggiungere, solo abbassare la testa e giocare al pallone, perché oggi arriverà un Monopoli eclettico, affamato di punti, distante appena tre lunghezze. Tanto per restare in tema, anche i Gabbiani di Bucaro hanno problemi di personalità, in particolare al “Veneziani”. Lontano dalla Puglia, invece, i biancoverdi sanno fare la voce grossa, ed il Catanzaro dovrà spegnere sul nascere ogni velleità da parte degli ospiti, perché fallire ancora, non è concesso.

Assente per squalifica Van Ransbeeck, mister Erra dovrebbe confermare il 4-4-2, ritrovando Sabato a sinistra e Pasqualoni sull’out opposto (in vantaggio su Esposito), con Prestia e Sirri centrali, davanti al portiere De Lucia, confermato dopo lo strafalcione del “Valerio”. A centrocampo spazio a Carcione e Maita in cabina di regia, con Icardi e Cunzi; una mediana più estrosa che operaia, poiché manca un vero “spaccalegna” che possa dare quell’intensità nell’arginare le ripartenze (un po’ come Agnello, Zappacosta o Maiorano, dei tempi recenti). In attacco, Gomez dovrebbe tornare titolare, affiancato da Giovinco.

Arbitrerà Annaloro di Collegno. Calcio d’inizio alle 14.45.

 

Cosimo Simonetta

Related posts

Zero idee e piedi d’argilla: il Catanzaro le prende anche a Matera

admin

Settore Giovanile: gli impegni del fine settimana

admin

Un sorriso sotto l’Albero: 1 a 0 sulla Reggina… ma ora voltiamo pagina

admin