Pagelle Primo Piano

Delusione Di Piazza, Bleve errore inatteso – Le Pagelle

banner

Bleve 4,5

Errore incredibile di posizione, inaspettato da un portiere della sua esperienza peraltro inoperoso in tutta la serata: protagonista in positivo la volta scorsa col Teramo, l’uscita dai playoff è purtroppo marchiata dalla sua svista

Atanasov 6

Se viene preso in velocità lascia qualcosa all’avversario, ma quando gioca di posizione non fa correre rischi a Bleve. Prova nel finale a spingersi in attacco alla ricerca di qualche sponda ma non è proprio serata

Martinelli 5,5

Peccato per l’errore nell’azione del gol di Murano perché fino ad allora era apparso tra i migliori: chiusure impeccabili e precisi rilanci dalle retrovie il pezzo forte, da uno di questi nasce l’occasione d’oro sui piedi di Di Piazza, sciupata malamente

Celiento 5,5

Forse il giocatore che più è sembrato risentire fisicamente del forzato stop, per quanto indiscutibile pilastro da cui ripartire nel Catanzaro che verrà

Corapi 5,5

Anche lui a corto di fiato e di idee, si vede dai calci piazzati dove non sembra avere la solita lucidità. Sostituito giustamente ad inizio ripresa

De Risio 5,5

Tra gli ultimi a mollare ma non riesce in 90 minuti a rendersi mai pericoloso per quanto sappiamo bene le sue qualità nelle conclusioni dalla distanza

Contessa 5

Qualche timido cross e niente più: apparso non in condizione atletica, è costretto costantemente a fare fallo sull’avversario, l’arbitro lo grazia in un paio di occasioni

Statella 5

In linea con quanto prodotto in questo campionato: dello straripante giocatore del primo anno in giallorosso che dettava legge sulla fascia destra, non si è visto neanche l’ombra

Kanoute 5

Solita inconcludenza, gira spesso a vuoto e non riesce a finalizzare una buona occasione avuta subito dopo il gol di Murano che poteva riaprire la gara ma sfiora solamente il palo

Carlini 6

Come col Teramo è apparso tra i più forma, forse un po’ meno ispirato ma comunque mette dentro tanta grinta fino alla fine, anche quando è chiamato a sostituire Corapi a centrocampo nella ripresa in un Catanzaro a trazione anteriore

Di Piazza 4,5

Di “Re Mida” neanche l’ombra: sciupa clamorosamente una grande occasione nata da uno splendido lancio dalle retrovie di Martinelli, errore che ha ricordato quello di Francavilla in campionato sempre sul risultato di 0-0 che ha dato poi il “là” alla goleada salentina. Delusione

Urso 6,5

Entra col piglio giusto e prova a dare il suo contributo che sia pur tardivamente arriva: tra le poche note liete della serata

Tulli 5,5

Avrebbe potuto dare di più, l’unica vera intuizione nel finale di gara con l’assist che vale il gol di Urso

Di Livio 6

Tanta vivacità e tecnica, tra i pochi capaci di saltare l’uomo e creare superiorità numerica: il mister gli dice di stare alto, ma l’impressione è che fosse poco aiutato dai compagni

Bianchimano 5

Sciupa anche lui una delle poche occasioni da rete avute nell’area di rigore di Ioime, quando ancora mancavano 10 minuti al termine della gara e il Catanzaro avrebbe sicuramente potuto dire la sua

Nicoletti S.V.

 

Mister Gaetano Auteri 5,5

Questo Catanzaro è sembrato l’opposto del suo credo calcistico, fatto di azioni arrembanti e soprattutto finalizzazioni: per vedere un tiro nello specchio della porta servono 95 minuti. Aveva anche il vantaggio di giocare contro una squadra che non stava bene nelle gambe, eppure, al di là di una sterile supremazia territoriale, la differenza non si è vista

Danilo Ciancio

Related posts

Somma ed il Catanzaro: accordo raggiunto

admin

Taddei: “Vincere più partite possibili per alzare l’entusiasmo”

admin

Catanzaro vs Matera – La Photogallery

admin