Allenamenti Interviste Primo Piano

D’Urso in vista di Foggia: “Dovremo essere bravi a sfruttare le occasioni che ci concederanno”

banner

Massimo D'Urso_casertanaD’Urso e i suoi in partenza per Foggia fanno quadrato, affidandosi alle proprie potenzialità. L’obiettivo è affrontare al meglio un avversario motivato come lo sono i Satanelli.

Il tecnico  delle Aquile, nell’incontro con la stampa prima della partenza per la Puglia, ha le idee molto chiare sui rossoneri. “E’ una squadra tosta. Sono molto arrabbiati, visto il risultato della prima giornata. Tengono molto palla con la loro filosofia del fraseggio; noi dovremo essere bravi a sfruttare le occasioni che ci concederanno, considerando un campo molto caldo. Giocheremo con una motivazione diversa rispetto ad una partita di campionato normale, appunto perché di fronte c’è una squadra molto forte, che ha dichiarato di voler vincere il torneo”.

Il mister e i calciatori hanno parlato e analizzato in settimana la situazione: “Stiamo ultimando dei processi di apprendimento e siamo a buon punto. Dobbiamo migliorare alcuni aspetti, ma ho totalmente fiducia in questa squadra”, sostiene il tecnico. A quanto pare, il gruppo si sta impegnando al meglio durante gli allenamenti, mettendo in pratica tutti i suggerimenti dello staff tecnico e ciò secondo il trainer è molto positivo.

Il modulo che si vedrà con ogni probabilità allo “Zaccheria”, sarà il 3-5-2. D’Urso non esclude possibilità di modifiche, definendosi un non integralista. Viste le caratteristiche dei suoi bisognerà essere “camaleontici”, adattandosi alle letture di gioco ed al modulo degli avversari. Avendo in rosa calciatori come Agodirin, Taddei e Mancuso, in futuro i giallorossi potranno utilizzare schieramenti come 4-3-3 o 4-2-3-1.

Per ora, come conferma lo stesso allenatore, i nuovi arrivati non hanno i 90 minuti nelle gambe. “Su Taddei, contro la Casertana lo abbiamo forzato. E’ un calciatore di estrema qualità ed è in crescita”. Proprio sul match perso domenica al “Ceravolo”, il mister non riesce a celare la propria amarezza, perché la squadra non è stata in grado di reagire allo schiaffo dei Falchetti dopo tre minuti. Probabilmente un undici più esperto avrebbe gestito meglio la situazione, ma è anche attraverso questi momenti che si migliora.

Sulla questione dell’ultimo difensore da inserire per completare l’organico, D’Urso si è espresso riguardo Diamoutene e Moi: i due si stanno contendendo un posto. L’ex Cremonese sembra essere in vantaggio, vista la condizione di forma migliore. Non è, però, da escludere che la scelta non ricadrà su Diamoutene.

Ferdinando Capicotto

 

Related posts

Coppa Italia, Catanzaro vs Cosenza – La Photogallery

admin

Restare compatti

admin

Erra alla vigilia della Reggina: “E’ la gara della stagione”

admin