Vuoi la tua pubblicità qui? Contattaci

Pagelle Primo Piano

Evacuo rete da vero bomber. Carlini, che gol! – Le Pagelle

banner

Branduani 6,5

Non tragga in inganno il rigore perché Curcio è bravo non solo a crearsi le condizioni per cadere in area di rigore quanto a compiere lui stesso fallo calpestando il ginocchio del portierone giallorosso. Sicuro nelle uscite, nel finale salva il risultato con una parata non facile su una punizione violenta di Gentile

 

Pinna 6

Compiti di copertura per lui che svolge con grande disciplina malgrado qualche disimpegno errato o frettoloso

 

Fazio 6,5

Al centro della difesa non è proprio la posizione a lui gradita ma da giocatore esperto qual è, ne esce bene lo stesso. Incerto solo in occasione dell’azione del rigore, si riscatta ampiamente con il perfetto assist sui piedi di Carlini che vale il gol vittoria

 

Riccardi 6

Buona l’intesa con Fazio, nonostante la giovane età dimostra un livello di maturità da far invidia ai veterani non rischiando praticamente nulla

 

Corapi 6

Spiace non poterlo eleggere tra i protagonisti della gara: meglio in copertura ma si vede molto poco in fase di costruzione. Rimane in campo fino alla fine grazie all’esperienza, tuttavia qualche minuto di riposo lo avrebbe meritato

 

Verna 6

Meglio rispetto all’uscita di Vibo, ma con la migliore condizione fisica ancora da raggiungere, l’impressione è che possa dare molto di più in mezzo al campo

 

Contessa 6,5

Pezzo forte l’assist di prima che vale il primo gol di Evacuo, si ripete subito dopo con un cross che Di Piazza spreca con un tiro che si infrange sul palo. Nella ripresa è una spina continua nel fianco dei Satanelli

 

Garufo 5,5

Partita un po’ anonima, sbaglia anche qualche facile cross non risultando incisivo nelle azioni dei giallorossi

 

Baldassin 6

Migliora l’intesa con i compagni di reparto rispetto ai quali è sembrato più attivo e mobile, si fa notare per determinazione lottando su ogni pallone e partecipando intensamente alla manovra di squadra

 

Di Piazza 5,5

Parte nervoso e già dopo un minuto dall’inizio rischia una sanzione che poteva costare cara per un inutile fallo di reazione. Pesano purtroppo gli errori sotto porta ma è chiaro che beneficia della presenza al fianco di uno come Evacuo con cui dimostra di avere buona intesa. Gli manca il gol

 

Evacuo 7

Eccolo il “Re Mida” che trasforma in oro (gol) tutto ciò che tocca: alla prima palla giocabile non lascia scampo a Fumagalli e con un preciso sinistro ad incrociare lo fulmina. Attaccante completo che non si vedeva da anni sui Tre Colli, sfrutta il fisico possente per contrastare la retroguardia rossonera

 

Carlini 6,5

 

Sblocca il risultato inchiodato sul pareggio con un gesto atletico di rara bellezza. Ha tanta voglia e la sua posizione rende difficile la marcatura, ma in alcune occasioni eccede e perde ingenuamente palloni pericolosi con conseguenze per fortuna non letali

 

Curiale 6

Dà il suo contributo andando anche molto vicino alla marcatura ma non è sembrato lucido sotto porta: termina infatti la gara senza riuscire ad impensierire seriamente il numero uno ospite

 

Di Massimo 6,5

Classico giocatore che può far cambiare marcia alla gara: con la sua velocità si rende spesso imprevedibile e marcarlo diventa cosa ardua per chiunque. Innesca vivacità all’attacco in un momento delicato, Fumagalli gli nega un gol con una respinta d’istinto

 

Casoli 6,5

Rientra dopo un forzato periodo di stop, dimostrando di essere una freccia importante nell’arco di Mister Calabro. Mette dinamismo alle azioni giallorosse diventate in quella fase di gara prevedibili , andando ad un passo dalla marcatura con una conclusione che l’estremo difensore rossonero intercetta a piedi uniti

 

Altobelli S.V.

Sarebbe interessante vederlo qualche volta dall’inizio

 

Mister Antonio Calabro 7

 

Di lui piace sempre più la capacità di lettura della gara e l’autorevolezza con cui decide i cambi senza pensarci troppo, dimostrando di non esserci intoccabili nel gruppo. Ad eccezione della gara col Potenza, i suoi sono partiti sempre bene dall’inizio, peccato che gli errori sotto porta hanno rischiato col Foggia di condizionare una partita che già nei primi 45 minuti si poteva facilmente chiudere. L’obiettivo nella ripresa era comunque segnare un gol, ci riesce e ottiene alla fine i meritati applausi.

 

Danilo Ciancio

Related posts

Vigor Catanzaro VS Vecchie Aquile – 08/03/2014 – Calcio Amatoriale

admin

Squillace in vista dell’Ischia: “Impegnarsi fino all’ultimo per vincere”

admin

Mister D’Urso esonerato

admin