Il Punto Interviste

“Per il Foggia decisivi i cambi. A Reggio ci rifaremo”: parla Maita

banner

Costretto ad un lavoro di maggior copertura e sacrificio, Mattia Maita, la “mente” di questo Catanzaro, ha dato il suo timbro al match, pur non rivelandosi determinante. Il Catanzaro ha salvaguardato l’onore, giocando a testa alta contro il più quotato Foggia, temuto come una panzer division, ma arginato dagli uomini di Erra senza molti affanni.

E’ vero, i Satanelli hanno gestito palla come ci si attendeva, ma i giallorossi hanno saputo pungere e creare insidie da par loro. In sostanza, l’atteggiamento, la grinta, la determinazione, sono quelli giusti per centrare la salvezza, però coesistono le solite varianti relative alle distrazioni e alla poca esperienza nei momenti topici di una partita. E di esperienza, il Foggia, ne ha da vendere, altrimenti non sarebbe ad un metro dalla Serie B.

Determinanti i cambi, anzi, le cartucce nel pallottoliere di Stroppa ed il numero 20 dell’US offre la sua chiave di lettura: <<Il Foggia non ha certo bisogno di presentazioni. Dobbiamo riprendere da domani, pensando alla Reggina, e andare lì per fare un’altra grande partita>>, annuncia Maita, preparandosi al rush finale del torneo. In questa fase, come già espresso, si percepisce maggiore fiducia e compattezza nel gruppo ed il faro del centrocampo giallorosso può confermare: <<L’atteggiamento è cambiato tantissimo, da tre o quattro partite, a questa parte. Ho fiducia nei miei compagni e credo che alla fine riusciremo ad ottenere la salvezza>>, rivela Maita, che proprio a Reggio Calabria è cresciuto calcisticamente. Per lui sarà una sfida dal sapore diverso e questo genererà ulteriori stimoli per espugnare il “Granillo”: ognuno è chiamato a dare il 110% in questo momento decisivo. La sconfitta col Foggia è comprensibile, ma da adesso in poi sarà diverso.

 

Cosimo Simonetta

Related posts

“Ritornare sulla nostra strada”: Maita e Favalli alla vigilia

admin

Chiusa la lunga estate di calciomercato: “botto” finale della Casertana, preso Vacca

admin

La rabbia di Maita: “Per la Reggina decisivi gli episodi”

admin