Notizie Partite Primo Piano

Giallorossi ko anche a Potenza

banner

Terzo ko consecutivo per le Aquile costrette ad arrendersi anche al Viviani di Potenza: sotto di due reti a fine primo tempo come nell’ultima trasferta di Francavilla, nella ripresa non cambia nulla nonostante i 5 cambi decisi da Auteri. Giallorossi inconcludenti, incapaci di impensierire nei 90 minuti il portiere di casa: a tratti imbarazzante la difesa, centrocampo senza idee, attacco sterile: questo in sintesi il Catanzaro di oggi senza un’anima al cospetto di un Potenza non trascendentale ma apparso superiore.

Squadre schierate a specchio col 3-4-3 in questa quarta trasferta dell’era Auteri-ter, assenze pesanti per reparto tra i giallorossi che rinunciano ad Atanasov e Tulli ancora fermi ai box mentre De Risio è stoppato dal giudice sportivo. In formazione riconquistano una maglia da titolare Nicoletti, Urso, Di Piazza e Carlini. Soliti irriducibili tifosi delle Aquile al seguito.
In avvio di gara, due errori consecutivi in uscita della difesa giallorossa per poco non consentono a França di trovare il vantaggio, ma il Catanzaro sembra in ogni caso in partita e con Carlini e Di Piazza prova a dare fastidio alla difesa rossoblù ma sono entrambi marcati stretti.
Primo angolo della gara conquistato dal veloce Golfo dopo dieci minuti dall’inizio, senza esito. Catanzaro al 16′ ancora distratto in difesa soffre molto la velocità di Golfo, questa volta lasciato libero di scendere sul lato sinistro, sia pur con qualche difficoltà Riggio libera. Al 25′ Potenza in vantaggio: errore di Casoli costretto poi al fallo sul solito Golfo, Emerson pennella la punizione sulla testa di Giosa che lasciato colpevolmente solo batte Bleve. Catanzaro impalpabile, non riesce a reagire e al 28′ si becca il giallo Riggio per un fallo su Dettori. Fiammata dei giallorossi che con Casoli guadagnano alla mezzora un calcio d’angolo, la difesa rossoblu vacilla ma non crolla. Catanzaro che in contropiede rischia tanto, il fuorigioco per il momento sembra tenere. Ancora Casoli dalla destra dopo uno scambio con Kanoute va al cross ma la difesa del Potenza è ancora attenta. Al 38′ Celiento tocca con la mano in area di rigore, per l’arbitro Zufferli non ci sono dubbi e França si presenta dal dischetto spiazzando Bleve: 2-0 ora il risultato per i padroni di casa.

Termina il primo tempo con i giallorossi sotto di due reti come nell’ultima trasferta di Francavilla.

Rientrano in campo gli stessi 22 del primo tempo. Potenza sembra ben chiuso non lascia spazi al Catanzaro che soffre il solito Golfo che continua a procurare punizioni che consentono alla squadra di casa di rallentare i ritmi della gara. Ci prova Corapi al 53′ da buona posizione appena fuori area, tiro però da dimenticare. Squadra giallorossa che sembra spaccata, servirebbe qualcosa in più a centrocampo: imbarazzante lo scambio qualche minuto dopo tra Urso e Casoli con quest’ultimo che finisce a terra. Il Potenza senza strafare amministra la partita e prova anche qualche sortita con cui trovare il colpo del ko. Squadre lunghe, fase confusionaria della gara, Catanzaro incapace di sfruttare i contropiedi. Auteri corre ai ripari e al 67′ effettua un triplo cambio: dentro Iuliano, Bianchimano e Giannone al posto di Urso, Carlini e Di Piazza. Nuovo assetto per i giallorossi che si schierano con il 4-2-3-1 in questi ultimi 20 minuti. Non accade nulla e Auteri si gioca nell’ultimo quarto d’ora le carte Statella e Contessa al posto di Casoli e Nicoletti, nel tentativo di vivacizzare la gara.

Ma non succede altro compreso nei 5 minuti di recupero: il Potenza vince 2-0, prosegue il momento di difficoltà del Catanzaro che non segna da tre giornate e cede l’intera posta in palio ad una diretta concorrente play off.

Danilo Ciancio

 

 

Related posts

Calvarese: “Battere il Monopoli per salvarci”

admin

Calcio a 5 femminile, la WS Catanzaro vince il derby contro la Pro Reggina

admin

“La strada intrapresa è quella giusta”: Erra in sala stampa

admin