Il Punto Interviste Primo Piano

“Grande amarezza, non siamo stati inferiori”: Erra in sala stampa

banner

Notte fonda per il Catanzaro. Nonostante lo sperperio di punti, nel corso dei mesi, il calendario aveva proposto l’opportunità di cambiare rotta, per l’ennesima volta, in questo campionato; un torneo dal quale vi è poco da salvare, comunque andranno le cose. Le Aquile precipitano in picchiata al suolo, verso i playout e solo un miracolo consentirebbe di raggiungere la salvezza, ormai una chimera. Vincere le quattro partite che mancano da qui alla fine della regular season, addirittura potrebbe non bastare. Altresì, i giallorossi non hanno mal figurato al “Granillo”, in particolare nel primo tempo, tessendo una fitta rete di passaggi e traversoni persi nel vuoto, tuttavia. Nella ripresa, al gol del serbo Kosnic non è scaturita l’auspicata reazione, eccezion fatta per la traversa colpita da Esposito (il montante starà ancora vibrando), episodio che ha fatto discutere.

Mister Erra non cerca alibi a cui aggrapparsi, né scappatoie in sala stampa, nel post-gara. Anzi, nella disamina del match, il tecnico comincia proprio dall’analizzare le sostituzioni (il cambio Giovinco-Gomez, nel momento topico della gara, è parso alquanto discutibile): <<Siamo stati poco lucidi, ma abbiamo dato tutto. Ad un certo punto la partita era diventata molto fisica, così ho inserito due punte prestanti, per metterla sul piano del corpo a corpo. Paradossalmente, da quel momento sono arrivati pochi cross in area>>, ammette il trainer giallorosso, evidenziando il gran numero di palloni buttati via, in avanti.

In questa stagione da cancellare, tra i tanti dati da depennare, senza dubbio spicca in negativo la sterilità dell’attacco intero, al di là dei calciatori che si sono avvicendati. Intanto, una volta subito il gol, il cannoniere della squadra lasciava il campo al Gomez, evanescente quasi quanto il Tavares del girone d’andata. <<Peccato, c’è tanta amarezza poiché non abbiamo subito quasi nulla, per questo, a mio avviso, non meritavamo la sconfitta. Dal campo è emerso che non siamo stati inferiori>>, osserva Erra, provando ad alimentare le tenui speranze di salvezza diretta, proiettandosi già alla gara interna col Siracusa: <<Daremo tutto, fino all’ultimo…>>

 

Cosimo Simonetta

 

Related posts

Sport 360 – Retrocessione in Lega Pro e 5 punti di penalizzazione: queste le richieste di Palazzi per il Catania

admin

Flop italiano, Azzurri battuti dal Costarica 1 a 0: pessimi

admin

“Bisogna andare dove si è importanti, non un’alternativa”: Iuliano (e non solo) ai saluti

admin