Il Punto Interviste Primo Piano

Icardi, man of the match: “A Vibo sarà una guerra”

banner

Per raggiungere quest’insperata salvezza, anche passando dai playout, il Catanzaro ha bisogno del miglior Icardi: il centrocampista si era distinto per le ottime prestazioni, nei mesi scorsi, tanto da attirare l’interesse di club di B, salvo poi tirare i remi in barca, forse inebriato dagli elogi e dalle sirene di mercato, e regredire dal punto di vista del rendimento e della condotta, aggiungiamo. Il numero 4 delle Aquile, come successo per Esposito, appare finalmente ritrovato e punta le sue energie al servizio della squadra, per centrare l’obiettivo .

<<A questo punto le definirei tutte finali, da affrontare con questo atteggiamento>>, ammette il match winner di giornata. <<Il giusto approccio è stato determinante contro squadre più forti. Contro le dirette avversarie il gioco si è basato sull’agonismo, mentre quando troviamo spazio, riusciamo a fraseggiare bene>>, osserva, facendo un raffronto tra le gare perse contro compagini modeste e le buone prove offerte con coloro che occupano i piani alti della classifica.

Domenica prossima sarà il campo di Vibo a sentenziare il futuro del Catanzaro: << Sarà una “guerra”. Dovremo giocare come fatto ultimamente e vincere>>, afferma Icardi, il quale non riesce a trovare una spiegazione circa il calo personale avuto tra febbraio e marzo, che lo ha portato ai margini della squadra, per alcune settimane. Sgomberando il campo da polemiche, a tal proposito, rivela: <<Credo si sia trattato di un fattore fisico e psicologico legato al momento difficile. Sono molto autocritico, i complimenti non mi hanno dato alla testa>>.

 

Cosimo Simonetta

Related posts

Lega Pro, definiti i gironi. Giovedì i calendari

admin

Tutti all’Open Day

admin

Aquilotti, il giovane Arcuri passa al Termoli, in Serie D

admin