Partite Primo Piano

Aversa? No, peggio: il Catanzaro ne prende quattro dal Savoia

banner

Stefano Sanderra_messinaDopo giorni d’allenamento e buoni propositi, a salire sul pullman per andare in trasferta, sono le controfigure dei giocatori gagliardi e determinati elogiati la settimana precedente. Qualcuno potrà non perdonarci la facile ironia, ma a Torre Annunziata è andato in scena il “sequel” di Aversa, perchè ogni film ha bisogno di una “parte seconda” a distanza di poco tempo… e “Dottor Jekyll & Mr Hyde” è il titolo.

Battute a parte, è andata anche peggio: il 4-1 subito al “Giroud” è lo specchio di una squadra dal doppio volto. D’accordo, non c’è nulla da chiedere a questo campionato, nessun traguardo è rimasto perseguibile, però sovvertire le cose buone prodotte nel giro di pochi giorni in maniera così brusca e radicale, lascia esterrefatti!

Venendo alla cronaca, Stefano Sanderra schiera a sorpresa Bernardo in attacco al posto di Razzitti, confermando gli stessi che appena quattro giorni fa avevano surclassato il Foggia al “Ceravolo“. In casa, già, perché le Aquile lontano dalle mura amiche volano veramente basse, specie nei cieli della Campania. Dal canto suo, mister Papagni schiera una formazioni altamente rimaneggiata dopo la sconfitta di Martina Franca.

Al 2′ il Savoia guadagna un corner e passa in vantaggio con Scarpa, lesto ad insaccare indisturbato una palla vagante nell’area piccola che nessun difensore ospite allontana. Difesa immobile. I giallorossi provano a reagire: al 6′ l’esperto Gragnaniello interviene prima su Russotto e poi chiude su Daffara che prova a ribattere da posizione ravvicinata. L’occasione del pareggio arriverebbe al minuto 8, ma l’incornata di Rigione dall’angolo (sempre pericolose le sue avanzate su calcio piazzato) prende l’esterno della rete. Gol sbagliato, gol subito… su rigore: all’11′ Daffara stende Leonetti in area e per l’arbitro Prontera è penalty, ammonendo il numero 2 ospite. Dal dischetto Scarpa realizza il 2-0. Un dèjà vu. Sono ancora i calci d’angolo ad accendere la partita, perchè l’US sfiora il gol al 15′, quando l’incornata di Ghosheh si stampa sulla traversa. Gli uomini di Sanderra provano con Mounard che calcia due volte alto, Mancuso e Russotto, senza produrre granché, mentre capitan Scarpa trascina i suoi, impegnando nuovamente Bindi. Il Catanzaro prova ad imbastire la manovra, ma il più delle volte finisce per farsi imbrigliare dagli Oplontini.

Nella ripresa Razzitti rileva Badara Sarr (ammonito prima di uscire) per dare peso all’attacco. Questa scelta porta uno scossone immediato, perché al 55′ il Catanzaro accorcia le distanze con Bernardo, superando Gragnaniello con un poderoso stacco aereo, su una punizione di Russotto. I giallorossi crescono: Mounard vede in area Mancuso, ma è debole il suo colpo di testa e al 65′ ancora l’ex Cittadella conclude alto un servizio di Russotto (il cui tiro, al 76′, sfiora pericolosamente il palo). Nel frattempo Papagni corre ai ripari mettendo Mercatande al posto di Scarpa (poi D’Apollonia e Cremaschi), mentre tra le fila ospiti, Ilari entra al posto di Zappacosta. All’85 Mounard ci prova su punizione ma l’estremo difensore campano para in due tempi. Il Catanzaro insiste, vede la possibilità di raggiungere il pareggio, ma quando la situazione sembra propizia, il Savoia mette la parola “fine” sul match siglando il tris con Riccio che svetta su angolo (ancora!) all’88; gli uomini di Sanderra tirano i remi in barca lasciando D’Apollonia libero di siglare il poker un minuto dopo, finalizzando un contropiede. Il Catanzaro si scioglie come neve al sole patendo un risultato pesantissimo. Come può una squadra avere un andamento così altalenante e destabilizzante nell’arco di pochissimo tempo? Domenica prossima arriverà la capolista Salernitana e se i numeri sono questi si profila un “mezzogiorno di fuoco“.

 

Cosimo Simonetta

Related posts

Sport 360 – Frasi razziste, arriva la squalifica per Tavecchio: sei mesi di inibizione

admin

Settore Giovanile, primi 3 punti per Giovanissimi ed Allievi

admin

Tre gol nel test contro il Sambiase

admin