Probabile formazione

Incerottati e affamati: tra poco in campo

banner

A metterne insieme undici, Davide Dionigi ha avuto non poche difficoltà. Emblematico, infatti, aver convocato tre giocatori che non hanno smaltito i rispettivi acciacchi (Benedetti, Infantino e Letizia, quest’ultimo sulla via del recupero), pur di “fare numero” in panchina, contro la Casertana. Al momento, l’unico accreditato a giocare uno scampolo di gara, eventualmente, pare proprio Letizia, che in settimana ha svolto allenamento quasi a pieno regime, col resto della comitiva.

Non mancano, inoltre, i nodi da sciogliere per quanto riguarda gli interpreti da schierare, in vista del match che tra poco si disputerà al “Pinto” di Caserta, contro la compagine rossoblu allenata da D’Angelo: il tecnico reggiano, sembra orientato verso la difesa “a tre”, al contrario di quanto fatto contro la Paganese, domenica scorsa.

Dovesse essere il 3-4-3 il modulo disegnato dalle Aquile: davanti al capitano Nordi, ecco Riggio, Sirri e Di Nunzio. In mediana, spazio a Icardi dal primo minuto sulla destra, con Nicoletti sulla fascia opposta e Maita e Spighi interni: scelte pressoché obbligate. Il reparto offensivo, con Zanini e Falcone certi di una maglia, vede il ballottaggio tra Puntoriere e Anastasi. Qualora dovesse giocare il biondo di proprietà dell’Entella, allora a Zanini toccherà agire sulla trequarti, senza una vera punta di ruolo; in caso contrario, cioè con l’alto attaccante che finora ha trovato pochissimo spazio, lo stesso Zanini e Falcone giocheranno larghi. Prevedibile, dunque, l’esclusione di Lukanovic dai titolari, dopo la chance concessa con gli azzurrostellati, al “Ceravolo”. Calcio d’inizio alle 16.30, arbitrerà Volpi di Arezzo.

Related posts

Aquile con qualche defezione: tra poco in campo

admin

Aquile, l’ora della verità: l’undici disegnato da Auteri

Cosimo Simonetta

Aquile allo “Scopigno”: le alternative in attacco

Cosimo Simonetta