Calcio Mercato Il Punto Notizie Primo Piano

Kamara saluta tutti: “Cosentino non mi ha fatto sentire importante. Credo che mollerà…”

banner

kamara_hotel paradisoNon si è certo presentato “armato di ascia”, Diomansy Kamara, che, con la sua conferenza indetta per le 15.00 presso l’Hotel “Paradiso”, ha voluto salutare la tifoseria. Non c’era il bagno di folla che lo portò in trionfo meno di un anno fa, ma Kamara è stato ugualmente circondato dall’affetto del manipolo di presenti.

Non con intenzioni guerrafondaie quindi, ma piuttosto motivato a stemperare e fare chiarezza, Kamara ha aperto il suo intervento riepilogando i momenti salienti del suo nuovo approdo sui Tre Colli, lo scorso agosto, allorquando “aveva sposato un progetto che lo convinceva”.

Ma poi, cosa si è rotto? Il franco-senegalese è stato chiaro, affermando che, indipendentemente dalla possibilità di recuperare i punti persi nel girone d’andata, ad un certo punto il Presidente Cosentino voleva solo sgravarsi del suo oneroso contratto, dopo avergli profilato l’eventualità di decurtarlo, evidentemente disatteso da quella tifoseria che aveva proclamato di accorrere al “Ceravolo” in massa. Kamara ha confermato d’aver anche rifiutato offerte dalla B nel mercato invernale, pur di non lasciare il suo compito “a metà” e dimostrare il reale attaccamento al progetto, finché, stando a quanto riferitogli dal DS Ortoli, Cosentino non credeva più nel suo valore: “Non mi ha mai fatto sentire importante”, ha affermato Joe. Rammaricato di ciò, l’ormai ex giallorosso ha recuperato dall’infortunio contro il quale si era ostinatamente opposto in autunno (ecco un suo errore), preparandosi a rientrare, ma senza essere tenuto in considerazione. Questo, in soldoni, il “Kamara-pensiero”, che individua in realtà come Carpi e Frosinone quella solidità societaria fondamentale per fare calcio.

Incerto sul suo futuro da atleta (al momento resta un’incognita la possibilità di vederlo giocare), Kamara non vede in Giuseppe Cosentino la volontà né le condizioni per poter fare calcio a Catanzaro, ragion per cui paventa un abbandono di Mister Gicos entro breve tempo. Ovviamente, noi speriamo non sia così, inutile specificarlo! In tal caso, Joe sarebbe pronto a tornare, sotto qualsiasi mansione (plausibilmente dirigenziale).

Comunque vada, Kamara congeda tutti con un diplomatico auspicio: “Auguro a Donnarumma e a Cosentino di fare un buon lavoro”.

 

Cosimo Simonetta

Related posts

Aquile in viaggio, Dionigi: “Questo gruppo merita gratificazione”

admin

Concorso n. 3 i vincitori della settimana

admin

Turno infrasettimanale a Barletta: mercoledì 1 aprile ore 17.00

admin