Il Punto Interviste Primo Piano

La rabbia di Maita: “Per la Reggina decisivi gli episodi”

banner

Chi mastica amaro, forse più degli altri, è Mattia Maita, svezzato calcisticamente proprio con la maglia amaranto, divenendo oggi uno dei talenti emergenti in prospettiva futura.

Nel post-partita, il metronomo giallorosso rigetta drasticamente la parola “playout“: <<Restiamo a tre punti dalla salvezza diretta. Sono molto arrabbiato, non meritavamo assolutamente di perdere per ciò che si è visto in campo, ma l’episodio è andato a favore loro. Dobbiamo ripartire da subito, pensando al Siracusa>>, annuncia il numero 20 dell’US, preferendo non soffermarsi sul gol regolare non convalidato ad Esposito, per non aumentare la “dose di amarezza” per l’accaduto.

Il metronomo giallorosso parla da parafulmine del gruppo: <<Non posso rimproverare nulla ai compagni! Abbiamo dimostrato di non essere così scarsi da meritare questa classifica. Dobbiamo recuperare i tre punti che ci separano dall’Akragas, battendo il Siracusa>>, osserva Maita, senza aggiungere altro, perché aggrapparsi ad attenuanti, a questo punto non servirebbe a nulla. Il Catanzaro è in piena emergenza, i playout sono dietro l’angolo.

 

Cosimo Simonetta

Related posts

Mister Erra: “Con il Martina partita decisiva da non sbagliare”

admin

Aquile al “Provinciale”: servono risposte

admin

Auteri e l’US, tra suggestione e realtà

admin