Match analysis | la Viterbese di Giovanni Lopez, prossimo avversario delle Aquile

Scritto da  Feb 10, 2023
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Ventisettesima giornata di campionato per i giallorossi di mister Vincenzo Vivarini, impegnati in trasferta contro la Viterbese di Giovanni Lopez.

Il prossimo avversario della ventisettesima giornata di campionato per Martinelli e compagni, si chiama Viterbese. Giallorossi lontani 11 punti in campionato dal Crotone: la sfida ai gialloblu allenati da mister Lopez presso lo stadio “Enrico Rocchi” di Viterbo è una gara che potrebbe sembrare sulla carte semplice ma le insidie in questo finale di stagione sono dietro l’angolo, soprattutto quando si affrontano squadre con la cosiddetta “acqua alla gola”. Dalla gara casalinga dell’andata vinta 3-2 in rimonta dai giallorossi, dopo una prestazione eccellente dell’ex portiere Fumagalli di recente affrontato con la casacca del Messina, le dinamiche in casa Viterbese sono peggiorate. Attualmente i “Leoni” occupano la penultima posizione con 18 punti, alla pari con la Fidelis Andria, avversario precedente di giornata delle Aquile.

I gialloblu in queste ventisei giornate di campionato, hanno ottenuto 18 punti (13 in casa – 7 in trasferta): 24 goal realizzati ( 16 in casa – 8 in trasferta), 39 goal subiti (22 in casa – 17 in trasferta).

I numeri citati evidenziano una Viterbese ferita in cerca di riscatto nei confronti della capolista, attirando una tifoseria lontana dagli spalti dell’Enrico Rocchi per scarsi risultati ottenuti.

In questo articolo come analista della redazione ilGialloRosso.info, inquadrerò tatticamente il prossimo avversario del Catanzaro presentando il tecnico Lopez.

 

Nel precedente incontro casalingo contro il Monopoli (terminata 2-0), Lopez schiera la seguente formazione: Dekic; Riggio, Monteagudo, Devetak; Pavlev, Mbaye, Andreis, Rodio, Semenzato; D'Uffizzi, Polidori. All. Lopez.

L’arrivo di Lopez in casa Viterbese non ha portato grosse rivoluzioni tattiche rispetto al predecessore Filippi. La sua Viterbese giocava con un sistema di gioco 3-4-1-2, dove è presente un centrocampista avanzato con caratteristiche di fantasia, svolte in lavoro di cucitura tra centrocampo e attacco. Lopez come anticipato in descrizione ama sposare progetti tattici e tecnici dove è presente il sistema di gioco 3-5-2, usato maggiormente da lui in carriera. Nella prima immagine notiamo una dislocazione a 3 composta da Riggio (ex giallorosso), Monteagudo e Devatak davanti l’estremo portiere Dekic.

Mostriamo alcune costanti della fase di possesso della Viterbese. Costruisce il gioco dal basso. L’azione parte con palla al piede dell’estremo portiere Dekic. Si posizionano in linea i due braccetti dx e sx alzando il play di difesa. Si abbassano allo stesso tempo i quinti di centrocampo di entrambi i lati per garantire copertura. Notiamo nella prima e seconda foto l’accorcio sul pallone degli interni di centrocampo destro (CCD) e sinistro (CCS). Successivamente lo scarico avviene ai quinti che conducono palla in profondità:

Chiudendo con la fase di possesso, in questa azione notiamo il centrocampo strutturato a 5 con palla in possesso del quinto di sinistra. Si tratta di Semenzato (ES), vecchia conoscenza di mister Vivarini ai tempi di Bari. Semenzato terzino sinistro naturale e di esperienza impiegato a fine carriera nel ruolo di esterno sinistro di centrocampo. Ha svolto in carriera tutti e quattro i ruoli nella linea di difesa. E’ da considerare un jolly difensivo per un allenatore. In questo nuovo ruolo si propaga ha svolgere un ruolo maggiormente offensivo garantendo superiorità numerica. Nell’ultimo match tendendo molto ad accentrarsi. Il suo possibile avversario giallorosso potrebbe essere Situm e Martinelli.  Il resto del centrocampo è composto da: Pavlev (ED), Mbaye (CCD), Andreis (CC), Rodio (CCS).

In fase di non possesso, il 3-5-2 assume una dislocazione 5-3-2. Al blocco difensivo dislocato a 3 (presentato nella fase di possesso ), si inseriscono i due esterni di centrocampo alti (Pavlev e Semenzato) formando un blocco difensivo a + 5 in modo da offrire maggiore copertura in situazione di pressing giallorosso:

La prima pressione avviene alta ed intensa. Abbiamo intravisto al Ceravolo nella gara di andata come con 5 uomini nella metà campo avversaria mettevano in difficoltà il blocco difensivo giallorosso. La coppia di attacco è composta da Marotta (ex Catania e Juve Stabia) e Polidori (ex Juve Stabia) In alternativa a Marotta potrebbe esserci D’Uffizzi. Attaccanti di grande fama e esperienza nel panorama della Lega Pro:

L'approfondimento integrale insieme a pillole tattiche di match analysis, aneddoti e dati statistici, nel Settimanale in edicola o in formato digitale:

 

 

Niccolò Brancati

IlGiallorosso.info
Redazione
Tel +(39) 3338247197
redazione@ilgiallorosso.info

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti

Prima pagina di oggi

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom


Publycon - Advertising