Match Analyst: la gara con la Virtus Francavilla

Scritto da  Dic 28, 2021
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Feste amare per le Aquile giallorosse dopo la sconfitta esterna per 2-1 in quel di Francavilla. Approfondimento tecnico a cura del nostro match analyst sul match giocato al “Giovanni Paolo II”.

La gara al Giovanni Paolo II, si avvia bene, mostrando un primo tempo da ambi le parti intenso ricco di giocate, già nei primi 20’ di match due goal, prima del Catanzaro al 10’ Cianci, poi pareggia al 23’ Mastropietro. Nel secondo tempo, un evidente calo di intensità da parte della squadra di Vivarini che vede un sorpasso sotto il piano tattico e di risultato, subendo la rimontata al 75’ grazie all’ex esterno destro giallorosso Roberto Pierno. Archiviata quest’ultima gara del 2021, arriva la pausa natalizia per il club di Noto che dovrà assieme al neo-tecnico abruzzese, iniziare a lavorare per cercare di ridare entusiasmo alla piazza. 


FASE DI COSTRUZIONE: nel reparto difensivo, il Catanzaro arriva al Giovanni Paolo II, assente di Fazio squalificato per somma di ammonizioni, schierando la classica difesa a 3 (davanti l’estremo difensore Branduani) composta da SCOGNAMILLO-MARTINELLI-GATTI supportata in avanti dal duo interno di centrocampo WELBECK-VERNA. Tracciando un resoconto di questo 2021, le aquile vantano di un primato ottenuto nella scorsa stagione oramai svanito, di migliore difesa del torneo. Sotto l’aspetto statistico nelle ultime 3 gare di campionato la difesa calabrese ha raccolto 4 goal, un dato molto alto, visto già in questa stagione quando sedeva l’esonerato Antonio Calabro, nelle gare di TURRIS-MONTEROSI-JUVESTABIA:

 

 

FASE DI NON POSSESSO: nel match di ieri sera, abbiamo assistito una prima pressione molto intensa e costante per tutti e 90’ da parte della dell’attacco pugliese. Come evidenziamo nelle 3 slide, la difesa giallorossa schierata da modulo in fase di non possesso +5 (BEARZOTTI-MARTINELLI-SCOGNAMILLO-GATTI-VANDEPUTTE) viene chiusa nella propria metà di campo da un pressing di +4/6 giocatori bianco-celesti:

FASE DI POSSESSO PALLA GIALLOROSSA: le ripartenze sulla difesa di Taurino (schierata a 4), avvenivano per maggior parte dal lato destro del campo, grazie alla velocità e agilità di Jari Vandeputte (slide 1), scomparso nel finale di match dopo aver speso tanto nel primo tempo. La giocata più frequente vista dai giallorossi, è stata, palla al piede di Vandeputte, inserimento più passaggio filtrante per un taglio di linea difensiva da parte di Carlini (slide 2) che si inserisce in area di rigore cercando il compagno con un cross basso o alto (slide 3):

Niccolò Brancati

IlGiallorosso.info
Redazione
Tel +(39) 3338247197
redazione@ilgiallorosso.info

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti

Prima pagina di oggi

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom


Publycon - Advertising

Compatibilty

IlGiallorosso.info - Reg. Trib Catanzaro nr. 15 del 25-10-2012
Direttore responsabile

Giuseppe Mangiavalori

Seguici su:

Publycon sas di L. Conforto & C. - Via B. Da Seminara, 52 - 88100 Catanzaro
P.I.03148140795 - R.O.C. 20849

IlG Cookie

Questo sito utilizza i cookie per garantire la migliore esperienza. Continuando a utilizzare questo sito web, acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni sulla nostra politica sulla privacy