Il prossimo avversario la Ternana

Scritto da  Niccolò Brancati Feb 28, 2021
1
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Conosciamo meglio i prossimi due avversari dei giallorossi: la Ternana e l’Avellino

LA TERNANA

Le analisi delle azioni e momenti di gioco salienti nella gara d’andata disputata al “Liberati” tra Ternana e Catanzaro, costata con un pesante 5-1 a danno dei giallorossi

Di fronte due squadre schierate con il 4-2-3-1 la Ternana e il 3-5-2 il Catanzaro 

TERNANA (4-2-3-1): 1 Iannarilli; 25 Defendi, 6 Kontek, 18 Boben, 3 Mammarella; 30 Palumbo, 8 Proietti; 21 Partipilo, 17 Falletti, 11 Torromino; 10 Vantaggiato. A disposizione: 32 Casadei, 14 Russo, 15 Suagher, 26 Laverone, 31 Frascatore, 5 Damian, 7 Furlan, 20 Paghera, 28 Salzano, 9 Ferrante, 23 Raicevic, 24 Peralta. Allenatore: Lucarelli.

CATANZARO (3-5-2): 22 Branduani; 13 Fazio, 5 Martinelli, 19 Pinna; 32 Garufo, 8 Verna, 4 Corapi, 23 Baldassin, 3 Contessa; 7 Curiale, 18 Di Massimo. A disposizione: 33 Di Gennaro, 12 Iannì, 6 Salines, 14 Riggio, 20 Riccardi, 15 Evan’s, 21 Risolo, 25 Altobelli, 27 Casoli, 2 Cusumano, 17 Evacuo, 29 Carlini. Allenatore: Calabro.

A sette giorni dall’exploit del “Barbera”, la squadra giallorossa sfida nella gara interna al “Nicola Ceravolo” la Ternana, squadra ancora imbattuta nel calcio Europeo, gara valevole per la ventisettesima giornata del girone C di Lega Pro.

Da riscattare il pesante 5-1 del “Liberati” dove la Ternana è scesa sul terreno di gioco con una dislocazione difensiva composta da 4 unità + 1 quinta rappresentata in questa occasione da un cerchio. Nell’immagine sottostante notiamo come uno dei due (DC) in questo caso quello di sinistra, imposta la ripartenza per la squadra umbra con palla al piede provando la giocata verso l’ampiezza o in un eventuale profondità in cerca delle due punte di gioco.

In fase di non possesso, il tecnico Lucarelli organizza la linea difensiva con una dislocazione a 4 + un inserimento da parte dei 2 centrocampisti, come avviene in questa nostra immagine, dove si portano in allineamento con la linea difensiva formando un 4+2.

In fase di finalizzazione, la giocata spesso avviene dalla zona laterale dell’area di rigore della squadra in questo caso giallorossa, dove una giocata in 1 vs 1 (rappresentata nel cerchio), permette l’inserimento di +2 uomini rosso-verdi all’interno dell’area di rigore già composta da 3 pedine giallorosse in fase di marcatura sugli attaccanti della squadra avversaria (rappresentati con le due freccette).

In fase di finalizzazione, la squadra rosso-verde si presenta attraverso una giocata in contropiede sulla corsia di destra. In questa immagine osserviamo come il numero 21 Partipilo in conduzione di palla al piede si proietta verso la zona di finalizzazione, cosi da provare la giocata centrale per una delle due punte di attacco (cerchiate).

I calci piazzati ad favore sono una fonte di ricchezza per la squadra di Mr. Lucarelli: statisticamente la maggior parte delle gare di questo campionato 2020-21 sono state risolte grazie ad un cross dalla bandierina, da entrambi i lati. Come notiamo in questa grafica, le “Fere” si presentano all’interno dell’area di rigore con 6 uomini marcati in 1 vs 1 dalla difese giallorossa. Fuori dall’area di rigore raffigurato con un cerchio abbiamo un giocatore rosso-verde (Palumbo) pronto ad un eventuale tiro da fuori in caso di respinta di palla dall’interno dell’area di rigore.


STATISTICHE GARA TERNANA-CATANZARO

Ternana: attacco stratosferico, difesa granitica, nessuna sconfitta

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising

Prima pagina di oggi

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom