Mirko Antenucci Mirko Antenucci

Chi è Mirko Antenucci: analisi tecnica

Scritto da  Niccolò Brancati Mar 21, 2021
1
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Analisi tecnica del giocatore più rappresentativo del Bari

Chi è Mirko Antenucci?


Sebbene di giocatori giramondo ce ne siano stati a bizzeffe, come Mirco Antenucci si possono, forse, contare sulle dita di una mano. L’attaccante, nato a Termoli l’8 settembre 1984 e soprannominato “il Lupo di Roccavivara” (dal nome del piccolo paese molisano in cui è cresciuto), si forma nel settore giovanile del Giulianova esordendo in prima squadra nella stagione 2002/2003 e segnando il suo primo gol, in pieno recupero. Inizia la sua lunghissima trafila in giro per l’Italia ed estero passando da: Ancona, Giulianova, Catania, Venezia, Ascoli, Spezia, Ternana, Leeds Unite ed infine rientro in Italia vestendo la maglietta della Spal dove, con 18 reti si rivelerà uno dei giocatori più determinanti della promozione in Serie A.

Caratteristiche tecniche e ruolo

Attaccante dotato tecnicamente, Mirco Antenucci – 178 cm X 76 Kg – rappresenta il perfetto ruolo da seconda punta, dotato di un ottimo scatto e abile nell’ 1 vs 1. Molto abile nel dribbling, inoltre, Antenucci, come ulteriore punto di forza, possiede una grande capacità di movimento tra le linee. Pericoloso sui calci piazzati, soprattutto quelli indiretti, infine, il molisano è sempre riuscito a mettere in evidenza la sua capacità di interagire con i compagni, rendendosi spesso protagonista di assist illuminanti. Ciò, però, che ha rallentato la sua crescita è stata l’incostanza di rendimento, a causa della quale l’attaccante non è mai riuscito a imporsi a grandi livelli.

I numeri di maglia di Antenucci

Molti sono i numeri di maglia cambiati dal giocatore originario di Termoli, in rapporto al corposo numero di squadre nelle quali ha militato, con una costante: il numero 7. Pisa – 84 Ascoli – 7Torino – 22Torino – 7Catania – 25Spezia – 30Ternana – 7Leeds United – 34Leeds United – 7SPAL – 7

ANALISI ANTENUCCI MOVIMENTI: Società Sportiva Calcio Bari.

Dall’esonero di mister G. Auteri, la posizione del centro-avanti del Bari, Mirco Antenucci, attribuisce una posizione in campo arretrata, spesso anche da trequartista come nella seguente immagine tra i due esteri offensivi d’attacco:

In zona di finalizzazione il calciatore molisano tende ha infilarsi tra le linee difensive avversarie per trovare l’aggancio del pallone e lo specchio della porta:

 

Una caratteristica importante dell’attaccante del Bari” sono i tiri dalla lunga distanza, provati e cercati spesso, tra gli spazi lasciati dai singoli difensori avversari:

Attaccante molto abile nel contropiede, capace di far salire la propria squadra sfruttando ampiezza e profondità:

Esperto sui calci da fermo. In questa immagine osserviamo il centro avanti del Bari pronto a calciare una palla inattiva dalla lunga distanza “altro suo elemento importante come già abbiamo annunciato nell’immagine 3”:

Anche se non è un grandissimo saltatore sui calci piazzati dalla bandierina è sempre presente per creare superiorità numerica sull’avversario di turno:

Stesso atteggiamento viene attribuito sui calci d’angolo a sfavore:

 

 

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising

Prima pagina di oggi

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom