Match analysis Audace Cerignola di mister Michele Pazienza, prossimo avversario delle Aquile

Scritto da  Set 17, 2022
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Quarta giornata di campionato, avversario di turno la matricola Audace Cerignola

Aquile del Sud nuovamente i n Puglia per affrontare la neo promossa Audace Cerignola allenata dall’ex calciatore Michele Pazienza. Sui Tre Colli si respira aria di alta classifica dopo la sonante vittoria casalinga contro il Latina per 5-0: un Catanzaro perfetto, piacevole da vedere e convincente. Le aspettative date a inizio stagione dopo la grande campagna acquisti svolta dalla società Noto e dirigenza sono giustificate. In questo prossimo numero, il match analyst della redazione illustrerà l’Audace Cerignola, squadra giovane e piena di entusiasmo, i suoi numeri e il suo tecnico. In conclusione un paragrafo sulla moviola dedicato all'argomento più attuale della settimana, il VAR.

CHI E' MICHELE PAZIENZA

Nato a San Severo (Foggia) il 5 agosto 1982. Ex calciatore di ruolo centrocampista, inizia il suo percorso nelle giovanili del Foggia Calcio. Promosso in prima squadra, contribuisce alla promozione in C1. Oltre 400 presenze con i professionisti, 13 goal messi a segno in carriera. Chiusa l'attività agonistica, nell'estate 2017 inizia quella di allenatore passando alla guida della formazione Berretti del Pisa. Nel frattempo, il successivo settembre supera l'esame di seconda categoria UEFA A. Nell'estate 2020 diventa il nuovo allenatore dell'Audace Cerignola, in Serie D.In Puglia raggiunge nella stagione 2021-2022 la vittoria del girone H e annessa promozione in Serie C,categoria che vedeva la squadra gialloblù assente da 85 anni.

Il tecnico ex Juventus e Napoli, ha disegnato la squadra pugliese con uno schieramento tattico che inizia da una linea difensiva a 3. I tre pilastri utilizzati in queste prime giornate di campionato sono stati: Capomaggio, Langella e Ligi.Saracco invece tra i pali. La squadra tende alla costruzione dal basso attraverso un giro di palla sterile che filtra lungo le vie centrali del centrocampo, rischiando di regalarlo nell’arco dei 90 minuti alla squadra avversaria. L’altra variante è il rinvio dal fondo da parte dell’estremo difensore, alzando il baricentro della squadra nei confronti dell’avversario di turno.

In fase di non possesso si schiera con il 1-5-3-2 o con 1-4-4-1-1 come rappresentiamo in questa immagine.

Rappresentiamo due situazioni di palla inattiva a favore e sfavore. Nella prima troviamo un calcio di punizione da una distanza di 25 metri dove è incaricato con il destro Ismael Achik. Il tiro sarà concluso nelle braccia del portiere Sassi (estremo difensore Giugliano Calcio). Ismael Achik calciatore classe 2003, con origini marocchine di ruolo esterno o seconda punta, è incaricato a battere i calci di punizione da fermo:

Nella seconda è ultima foto sul Cerignola, troviamo una situazione di calcio d’angolo a sfavore dalla sinistra del campo di gioco, con Umberto Saracco tra i pali e 8 giocatori dentro la propria aria di rigore marcando l’avversario ad uomo 1vs1.All’interno dell’aria di rigore piccola sono presenti 5 calciatori avversari in pressione sull’estremo difensore ex Cosenza e Fidelis Andria:

L'approfondimento integrale con focus sul mister del Cerignola, aneddoti tattici, dati statistici e la moviola, nel Settimanale in edicola o in formato digitale:

 

Niccolò Brancati

IlGiallorosso.info
Redazione
Tel +(39) 3338247197
redazione@ilgiallorosso.info

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti

Prima pagina di oggi

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom


Publycon - Advertising