Re Pietro: "Era uno dei miei obiettivi rivedere il Ceravolo come un tempo"

Scritto da  Daniel Mastellone Nov 01, 2023
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Il capitano dei giallorossi, catanzarese doc, felice nel vedere di nuovo pieno lo stadio di tifosi orgogliosi di questi colori

Innamorato di questi colori, Pietro Iemmello è felice del suo percorso nella squadra della sua città per la quale ha sempre tifato fin da bambino:<<Un inizio di campionato al di sopra delle più rosee aspettative e con la fascia al braccio non cambiano le emozioni. Certo, mi responsabilizza ancora di più, soprattutto nei confronti dei nostri tanti giovani forti, cerco di aiutarli nel loro processo di crescita. A livello personale la mia migliore partita quest'anno è stata a Genova, non penso ai gol ma alla squadra , ma è chiaro che mi manca segnare al "Ceravolo">>.

Contento della tifoseria e del mister: <<Era uno dei miei obiettivi rivedere il Ceravolo come ai fasti di un tempo e ci siamo riusciti, alimentando sempre di più questo fuoco. Trasferte come quelle di Genova, o sentir cantare dopo le sconfitte col Parma ed a Como, che emozione. La cosa molto bella è vedere questo attaccamento alla squadra anche da parte dei bambini più piccoli, colorando la città ogni domenica con bandiere. Questo è un grande merito che va dato a mister Vivarini e al suo staff. Dopo aver avuto De Zerbi, lui, per quanto mi riguarda, è stato colui che mi ha fatto rivivere una seconda giovinezza>>.

Un focus sul campionato cadetto, pensiero in sintonia con quello del mister, e sul prossimo avversario:<< La Serie B, rispetto all'ultima volta con il Frosinone, è sempre molto più difficile e ostica, con il pericolo dietro l'angolo in quanto chiunque può vincere. Un livello organizzativo e atletico delle squadre che è salito di molto. Squadre che avevano 21 punti dopo 11 giornate l'anno scorso sono andate in Serie A o hanno fatto i play-off: ora avremo il Modena, squadra ostica che ha messo su una rosa per stare nella zona alta della classifica e che verrà qui a fare la partita e noi dobbiamo solo continuare su questa strada, pensando a studiare l'avversario di turno tatticamente e tecnicamente, solo così alimenteremo questo entusiasmo che c'è in città>>.

Forza bomber, continua a far volare la squadra della tua città!!

Devi effettuare il login per inviare commenti

Top News

ADVERTISING

Prima pagina di oggi

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom