Sabato, 31 Luglio 2021

Gioia Primavera, le aquile vincono il girone In evidenza

Scritto da  Vincenzo Oliverio Giu 12, 2021
1
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Il Catanzaro batte il Monopoli per 2-0 al “Ceravolo” e chiude in vetta il girone G del campionato Primavera 3, per la gioia del pubblico presente nella tribuna centrale ad omaggiare gli Aquilotti di Giulio Spader.

Da segnalare, sulla vetrata della tribuna, l’emblematico striscione a sostegno della squadra, a firma del Cu esta esta Klan, club fondato da un gruppo di amici durante il lockdown dello scorso anno e che annovera più di cinquanta iscritti.


Buono il primo tempo delle Aquile che si impongono con superiorità fin dai primi minuti schiacciando la difesa avversaria, con un buon fraseggio e tanto possesso palla. Vantaggio dei padroni di casa che si concretizza quando al 27' minuto va a segno Merante con una palla messa al centro da destra da Schimmenti che spiazza Molinari firmando l'1-0. Al 30' viene assegnato un rigore al Monopoli: Talarico spinge sotto gli occhi dell'arbitro Ninivaggi, lo stesso sbaglierà il rigore salvato dal piedone di un super Iannì anch'esso protagonista in quest'ultima partita di campionato. Ninivaggi ha l'occasione di spedirla in rete, ma l'esultanza dei ragazzi di mister D'Ermilio è vana perché l'arbitro richiamato dall'attenzione del guardalinee dice che è fuorigioco.
Nel secondo spezzone di primo tempo il numero 9 del Monopoli, Glorioso, ci riprova superando la difesa giallorossa da sinistra, tirando un rasoterra ma fa i conti con Iannì che si fa trovare pronto e la spedisce in rimessa laterale.
Dall'altra parte del campo ottima azione di Cusumano, anche lui un rasoterra, ma trova i guantoni di Molinari. Dopo 3' minuti di recupero, squadre nello spogliatoio.


Nella ripresa, al 63' minuto Schimmenti subisce un brutto fallo, costretto ad uscire a bordo campo con lo staff medico per dovute cure. L'arbitro assegna una punizione preziosa quasi dal limite dell'area di rigore: vanno sul pallone Cristiano e Pitale, batte quest'ultimo che la crossa scavalcando la difesa avversaria e trovando la testa di Lombardi che firma il 2-0 per i giallorossi. Passano i minuti, il Catanzaro fatica un po' dopo un eccellente primo tempo, facendosi pressare da un Monopoli che si fa vedere a tratti. I biancoverdi però non costruiscono nulla di veramente concreto per riaprire la contesa così, al 95', l'arbitro decreta la fine: vittoria strameritata per 2-0 per i giallorossi che fa gioire i propri beniamini sulla tribuna centrale del Nicola Ceravolo, aggiudicandosi il primo posto in classifica nel girone. Dopo il triplice fischio grande festa in campo, con i fratelli Noto, il dg Diego Foresti ed il mister Antonio Calabro (freschi di riconferma) a rendere merito ai protagonisti di questa cavalcata eccezionale.


US CATANZARO 1929: Iannì, Talarico, Pitale, Bolognino, Napoli, Megna, Schimmenti, Iseppon, Cusumano, Cristiano, Merante.
A disposizione: Camastra, Maiore, Borgesi, Funaro, Riccelli, Lombardi, Riccelli, Viotti, Santacroce, Belpanno, Gualtieri, Rizzuto.
Allenatore: Giulio Spader.

SS MONOPOLI 1966: Molinari, Bitetto, Laserra, Desiderato, Basile, Binetti, Santoro, Ninivaggi, Glorioso, Acella, Capozzo.
A disposizione: De Biasi, Tangorre, Pierno, Cutrone, Cristallo, Bovio.
Allenatore: Roberto D'Ermilio.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Prima pagina di oggi

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom


ADVERTISING