Giovedì, 06 Maggio 2021

Pierno Pierno Il Giallorosso

Pagelle gara Monopoli |  Cade l'imbattibilità di Di Gennaro, bravi gli esterni Pierno e Garufo

Scritto da  Mag 03, 2021
1
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Cade l’imbattibilità di Di Gennaro dopo 456 minuti, le note liete vengono dagli esterni: Garufo e Pierno tra i migliori

 

Di Gennaro 6
Ci ha abituati troppo bene e vederlo non fare i miracoli ci ha un po’ sorpreso. Sul primo gol non ha particolari colpe, mentre sul tiro di Liviero – per quanto velenoso - qualcosina in più avrebbe potuto farla. Cade dopo 456 minuti la sua imbattibilità, un record di tutto rispetto


Scognamillo 5,5
Per quanto ringhi sull’avversario con la consueta verve, è apparso meno concreto rispetto al solito: si lascia scappare Mercadante in occasione del primo gol ospite, scaturito da una punizione in parte da lui procurata


Fazio 6
Nel primo tempo, provvidenziale sul tap-in di Tazzer dopo un’uscita di Di Gennaro a mano aperta, mentre posiziona male la difesa in occasione della prima marcatura. Cala un pò nella ripresa, il Monopoli trova spazi e arriva spesso al tiro dalla corsia centrale  

 

Martinelli 6,5
In linea col suo personale trend di fine stagione, anche nell’ultima partita si dimostra il più in forma e lucido tra i compagni del pacchetto arretrato. Da un suo rilancio (che gli costa anche un pestone) nasce il primo gol


Pierno 6,5
E’ decisamente la rivelazione di questo finale di stagione del Catanzaro che in piena emergenza ha scoperto di poter fare affidamento su un ragazzo dimostratosi pieno di talento: deve vedersela col veloce Guiebre, cliente non facile, il suo secondo gol consecutivo (dopo quello di Viterbo) è un premio al suo costante impegno


Risolo 6
Protegge a volte con qualche affanno la difesa e cerca di portare ordine ad una manovra costantemente condizionata dal vento: provoca insieme a Scognamillo la punizione che porta al primo pareggio biancoverde

 

Garufo 6,5
La giocata che vale il temporaneo 2-1 è significativa dello stato di forma attuale dell’esterno giallorosso, tra l’altro schierato sulla fascia sinistra per gran parte della gara. Peccato per l’unica leggerezza in occasione del 2-2 dove lascia troppo spazio alla conclusione di Liviero


Baldassin 6
Attento e concreto, si rende autore nel complesso di una discreta prestazione: forse meno preciso rispetto ad altre occasioni, per quanto la manovra giallorossa passi costantemente dai suoi piedi

Carlini 6
Meno brillante rispetto al suo solito, sbaglia facili conclusioni nella prima frazione di gioco: si accende di più nella ripresa e da una sua giocata nasce lo splendido gol di Garufo


Curiale 5,5
E’ presente nelle azioni giallorosse ma è poco preciso sotto porta come in occasione del traversone di Baldassin nei primi minuti, quando manca l’impatto vincente e il gol che avrebbe potuto dare un’impronta diversa alla gara


Di Massimo 5,5
Parte bene con le sue accelerazioni improvvise ma si spegne col passare dei minuti: nella ripresa subisce un colpo che ne limita il movimento finché è costretto ad uscire


-----------------------------

 

Evacuo 6
Rileva ad inizio ripresa Curiale e sicuramente riesce ad incidere di più rispetto al compagno: entra nell’azione del raddoppio dialogando con Carlini e Garufo, in pieno recupero Taliento gli nega con i piedi il gol vittoria che sarebbe stato meritato


Verna 6

Ha dato la sensazione di essere in ripresa rispetto alla gara precedente del “Rocchi”: è tra gli ultimi a mollare e nel finale di gara confeziona prima l’assist ad Evacuo e subito dopo avvia l’azione conclusa in acrobazia da Molinaro. In entrambe le occasioni il portiere ospite si dimostra insuperabile

Molinaro S.V.
Pochi minuti a disposizione ma era riuscito a colpire con una splendida giocata: peccato che Taliento nel finale abbassi la saracinesca

Jefferson S.V.
 

Mister Antonio Calabro 6
Squadra un po’ in controtendenza rispetto alle consuete caratteristiche: l’avversario inaspettatamente motivato complica le cose e la difesa diventata imperforabile nelle ultime gare si lascia sorprendere in modo abbastanza ingenuo per due volte, dopo 456 minuti di imbattibilità. Peccato per la chiusura di campionato “steccata” a metà: ci prova nel finale con una squadra a trazione anteriore a portare a casa i tre punti ma la porta ospite diventa stregata. Poco male perché ci pensa la Cavese a non rendere vana la splendida rincorsa al secondo posto del suo Catanzaro, ma quanto accaduto deve servire da monito per i play off

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
Danilo Ciancio

IlGiallorosso.info
Redazione
Tel +(39) 3756261191
redazione@ilgiallorosso.info

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising