Dimitrios Sounas e Francesco Bombagi Dimitrios Sounas e Francesco Bombagi

Pagelle | Sounas e Bombagi a Vibo in versione play off

Scritto da  Apr 25, 2022
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Una gara con poche insidie: il greco e il subentrante fantasista ex Teramo, senza dubbio i migliori in campo

 

Branduani 6,5

Due interventi decisivi, uno per tempo: il primo su un bolide di Gelonese respinto a pugni chiusi e poi nella ripresa quello su conclusione dalla distanza di Panati reso ancor più complicato da una deviazione della difesa giallorossa, con il risultato ancora in bilico

 

De Santis 6,5

Da centrale o esterno di difesa a tre, non c’è differenza, perché il rendimento è sempre alto: dimostra di essere un'alternativa di grande affidamento ai tre davanti a lui

 

Fazio 6,5

Positivo il rientro del centrale giallorosso che stringe i denti viste le contemporanee assenze per squalifica di Scognamillo e Martinelli. Diligente come sempre, deciso quando serve, il suo pieno recupero è un ottimo segnale in vista dei play off

 

Gatti 6,5 

Spina è un cliente non facile e stenta all'inizio a prendergli le misure: col passare dei minuti giganteggia nel suo ruolo e non passa più nessuno

 

Welbeck 6,5

Solito gran lavoro in fase di copertura dove intercetta molti palloni, a volte sradicandoli dai piedi degli avversari. Si intende con Cinelli, schermando di volta in volta chiunque avanzi degli avversari nella trequarti giallorossa

 

Cinelli 6,5

Grande ordine imposto dal regista giallorosso all'intera fase nevralgica: anche lui una delle felici intuizioni di mister Vivarini, da sicuro partente a protagonista con la maglia delle Aquile (dal 89' Maldonado S.V.)

 

Bayeye 7

Tra i migliori in campo: una scoperta di mister Vivarini, ripaga la fiducia del mister anche in questa ultima gara, forse la migliore prestazione finora del vivace esterno giallorosso

 

Sounas 8

"Mister promozione" è il jolly di questa squadra: cresciuto di condizione in queste ultime settimane sta dimostrando appieno il suo valore. Il gol che sblocca la partita in un momento delicato del primo tempo, tra l'altro in modo per niente banale, è il segnale importante che il Catanzaro può fare cieco affidamento sul suo estro (dal 64' Bombagi 8 Già col Campobasso aveva dato dimostrazione di essere pronto, a Vibo la conferma: un supergol che serve a dare fiducia a se stesso e alla squadra perché il fantasista giallorosso è dotato di gran talento che col silenzioso lavoro di questi ultimi mesi sta mettendo sempre più a disposizione delle Aquile. Una doppietta di valore) 

 

Bjarkason 6

Di stima e se la merita perché il ragazzo ha tanta voglia di mettere in mostra le sue qualità e non è facile - vista la giovane età - giocarsi le chance a disposizione nel momento in cui è chiamato in causa. Tra l'altro in una gara particolare come questa di Vibo. Fa comunque il suo dovere cercando di arginare soprattutto nella battute iniziali le folate di Spina e compagni nella sua zona di competenza (dal 46' Rolando 6 Non si era allenato per parte della settimana, qualche minuto per spezzare il fiato poi inizia a spadroneggiare sulla fascia come ad inizio campionato. Un buon recupero su cui puntare nelle gare play off)

 

Iemmello 7

Nel momento di maggiore difficoltà nel finalizzare da parte della squadra giallorossa è lui ad inventarsi le giocate come su Suagher quando lo supera in velocità e Mengoni si salva deviando in angolo il tiro del bomber. Sempre più leader della squadra e idolo della tifoseria che gli tributa applausi alla sostituzione nella ripresa (dal 78' Carlini S.V.)

 

Vazquez 6

Un pò le polveri bagnate, difetta nella conclusione da buona posizione sullo 0-0 che poteva portare in vantaggio i giallorossi, si coordina male e il tiro finisce sopra la traversa. Tanta volontà ma meno esplosivo rispetto al solito (dal 46' Cianci 6 Molto bene l'impatto alla gara. Dimostra anche lui concentrazione e voglia di mettersi in mostra, dialoga bene con i compagni, permette alla squadra di salire e fa valere i suoi centimetri in area di rigore)

 

 

Mister Vincenzo Vivarini 8

Cura i particolari perché sanno che sono loro a fare la differenza anche in partite come queste che nascondono molte insidie. Ha il grande merito di dare la giusta visibilità a tutti e facendo così ha portato a questo finale di campionato una squadra che sembra completa e pronta a giocarsi le sue chance in ottica play off: lo dimostrano i giocatori subentrati che hanno affrontato i minuti a disposizione col giusto piglio, segno che il lavoro del mister ha portato i suoi frutti. Nota qulacosa che non va nelle battute iniziali e aggiusta il tiro in corso d'opera, lasciando gli approfondimenti sul perché nelle giuste sedi. Allenatore preparato al quale il "Museo del calcio" gli attribuisce anche il record di "Allenatore più vincente della storia del Catanzaro dagli anni '50 ad oggi": in attesa della conferma di questo dato significativo, sicuramente è tra i candidati al Premio "Signorilità", qualità non facile da riscontrare nel panorama calcistico attuale

 

 

Danilo Ciancio

IlGiallorosso.info
Redazione
Tel +(39) 3756261191
redazione@ilgiallorosso.info

Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising