Probabile formazione

Tra poco Matera-Catanzaro: tandem di “ex”?

banner

L’auspicio che ci sentiamo di fare, a poche ore da un match storicamente difficilissimo, è che il ritiro anticipato a cui si è sottoposta la squadra, possa aver generato quell’analisi introspettiva fondamentale per analizzare gli errori del presente e far sì che non vengano più reiterati. In cuor suo, ogni calciatore del Catanzaro, è consapevole di giocare per una città dal passato glorioso – mai così lontano – ma anche per il proprio destino, per la propria conferma, se veramente la società intenderà “crescere” e competere per la vittoria, dal prossimo anno. La città è stanca, la città “non aspetta” e non serviva certo il buon Cunzi a puntualizzarlo: è abbastanza ovvio, così com’è altrettanto ovvio che è meglio restare in silenzio e giocare, lottare in campo, perché c’è una salvezza da ottenere il prima possibile, senza velleitarie mire espansionistiche.

Oggi il Matera, da sempre un cliente scomodo, che cercherà di approfittare della fragilità psicofisica delle Aquile per passare e consolidare la posizione nella griglia playoff, puntando a migliorarla entro la fine della regular season. Squalificato mister Dionigi – come il collega, Auteri – il timone sarà nelle mani di Ezio Forziati. I dubbi da sciogliere, come consuetudine, non mancano proprio: l’US dovrebbe schierarsi con un “falso” 3-5-2 (o 3-4-2-1) e molto dipenderà dall’impiego di Spighi e Falcone. Infanti, tenendo conto del terzetto difensivo composto da Gambaretti, Di Nunzio e Sabato davanti a Nordi, la cerniera mediana avrà in Zanini e Sepe i cursori, con Van Ransbeeck e Marin in mezzo al campo; con ogni probabilità, quindi, sarà ancora panchina per Maita, mentre Spighi dovrebbe muoversi a ridosso degli attaccanti. E qui emerge l’altro dubbio: Corado o Falcone a supporto di Infantino? L’ex salentino, fuori da due gare per un guaio fisico, sembra più accreditato rispetto al compagno, decisivo nella vittoria di Siracusa. Tuttavia, non è da scartare l’ipotesi di vedere in avanti un tandem composto da grandi “ex” di giornata: Corado-Infantino, mentre Letizia, altro elemento che ha vestito la maglia materana, è ai box per la sciatalgia al polpaccio.

Related posts

Tra poco Catanzaro-Francavilla: si rivede De Giorgi

admin

Il Catania e l’antica rivalità: pronto Infantino dall’inizio?

admin

Aquile al “Pinto”: Auteri verso le conferme

admin