Probabile formazione

Tra poco Siracusa-Catanzaro: scelte obbligate per Dionigi

banner

E’ paradossale quanto, nel calcio, a volte sia più “facile” fare scelte obbligate, imposte dalle circostanze, che avere “problemi d’abbondanza”; “problemi” di cui, il Catanzaro di Dionigi, non ha praticamente mai potuto “godere”: dal ritiro, fino all’arrivo del tecnico reggiano e ancora oggi, i giallorossi non hanno mai avuto il lusso di lavorare a pieno regime. Così, al “De Simone” di Siracusa, questa sera, il trainer delle Aquile dovrà ottemperare alle assenze degli infortunati Letizia ed Infantino (come per la partita casalinga con l’Andria, di qualche tempo fa) e si aprono diversi scenari: in caso di 3-4-3 (ma pare una scelta difficile), saranno Puntoriere, Falcone e Onescu a fungere da tridente (l’ex andriese potrebbe agire da terzo d’attacco, come a Trapani).

Nell’eventualità che mister Dionigi dovesse optare per il 3-5-2 (ipotesi più accreditata), davanti a capitan Nordi, terzetto difensivo con Gambaretti, Di Nunzio ed il rientrante Sirri; Zanini e Nicoletti larghi, con Benedetti, Marin e proprio Onescu in mezzo al campo. L’attacco, in ogni caso, dovrebbe essere affidato al tandem Falcone-Puntoriere, il quale in settimana ha dichiarato di poter fare la punta pura, come nella Primavera dell’Entella o con l’US, nel momento del bisogno, recentemente.

Calcio d’inizio alle 20.30, arbitrerà De Santis di Lecce.

Related posts

Aquile, tocca a voi: l’undici di Salò

Cosimo Simonetta

Aquile finalmente in campo: pronto l’undici tipo, ma probabili sorprese

admin

Aquile a Vibo per conoscere il proprio il destino: Leone tra i pali, torna Sirri

admin