Allenamenti Il Punto Interviste

“Prendiamoci ciò che è nostro”: Aquile verso Messina, parla Mancosu

banner

Con lo spirito rinfrancato dalla vittoria di Pagani, che ha dato “respiro” ad una classifica ancora deficitaria, i giallorossi preparano la delicata trasferta di Messina, senza Sarao (appiedato dal Giudice Sportivo per due turni), contando su ciò che i “nuovi” hanno dimostrato in queste ultime uscite, in particolare coloro che hanno messo il timbro sul match con gli azzurrostellati, come Zanini o Mancosu.

Proprio il centrocampista sardo, che ha dato prova di versatilità al “Torre“, ricoprendo più zone della mediana, è intervenuto nel consueto briefing con la stampa di inizio settimana, offrendo la sua chiave di lettura al momento che sta vivendo il Catanzaro, con uno sguardo all’imminente sfida in Sicilia. Tuttavia, l’analisi dell’ex Lupa Roma parte dalla sconfitta maturata contro il Lecce (gara del suo esordio con l’US), al termine di “una buona prestazione, apprezzata dal pubblico, visti gli applausi”: “Abbiamo ripreso a lavorare con entusiasmo e lo si è visto con la Paganese”, osserva Mancosu, immediatamente assimilato ad un gruppo in cui “ognuno corre e si sacrifica per il compagno”. Sabato le Aquile andranno sul campo di un Messina composto da giovani motivati, indipendentemente dalla vicende societarie che potrebbero suscitare qualche apprensione nei peloritani: “Se vogliamo salvarci tranquillamente, dobbiamo vincere gli scontri diretti, a partire da sabato. Ci aspetterà una battaglia”, annuncia il numero 11 giallorosso, puntando a raggiungere subito il top della condizione atletica.

Al di là di ogni disquisizione tecnica, a fare la differenza nei momenti topici sarà il fattore mentale e soprattutto la spinta motivazionale; il Catanzaro deve puntare anche sugli stimoli degli acquisti di gennaio per centrare la salvezza, possibilmente senza passare dai playout. Mancosu è di questo avviso: “La squadra è pronta a prendersi ciò che merita”.

 

 

Cosimo Simonetta

Related posts

US, è fatta per Puntoriere e Marin

admin

Tra poco Catanzaro-Melfi: attacco guidato da Razzitti

admin

Allenamento allo stadio: la società “apre le porte” ai tifosi

admin