Abbraccio giallorossi Abbraccio giallorossi Il Giallorosso

Il punto | Secondo posto con brivido

Scritto da  Giuseppe Mangialavori Mag 03, 2021
1
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Ultima giornata vietata ai deboli di cuore.

Il Catanzaro si ferma sul pari al cospetto di un Monopoli inaspettatamente motivato e non bastano i gol di Pierno e Garufo (per l'ex amaranto è il primo gol in stagione) per conquistare l’intera posta in palio. Il Catanzaro ha imposto i ritmi agli avversari, con una clamorosa occasione per sbloccare il match già dopo pochi minuti, ma ci sono voluti i colpi dei due esterni per vedere gonfiare la rete.

Certo, le Aquile hanno fatto di tutto per complicarsi la vita, ma questa volta la "Dea bendata" le ha premiate, mentre i sogni dell’Avellino si infrangevano al 90’ sulla traversa del “Lamberti” di Cava dei Tirreni. Un’altalena di emozioni che poteva essere evitata con un po’ di attenzione in più. In ogni caso, la conquista del secondo posto era un obiettivo molto importante per la squadra di Calabro, giusto merito per gli sforzi profusi nell’ultimo mese in particolare, in condizioni oltremodo difficili.

Il Monopoli di Scienza, ha giocato come se avesse qualche conto in sospeso e forse questo ha preso di sprovvista i giallorossi, per quanto nessuno alla vigilia si sognava regali: probabilmente questa gara ha dimostrato che la classifica dei biancoverdi poteva forse essere migliore di quella finale. Ma con i “se” e con i “ma” non si va da nessuna parte.

Come si presenta il Catanzaro ai playoff? Di certo con una posizione di vantaggio che dovrà tesorizzare, esorcizzando eventuali paure di vincere non più consentite, né errori dettati dalla troppa tensione. Encomiabile l’apporto di Evacuo che, oltre a dare avvio all’azione che ha permesso a Garufo di riportare in vantaggio i giallorossi, molto spesso è andato a dare una mano anche ai compagni del reparto arretrato. La sua esperienza e il suo entusiasmo rappresentano linfa vitale per il Catanzaro, mentre Martinelli sta confermando tutto il suo valore. Ma il bello di questo Catanzaro sta nell’inaspettato: questa volta è toccato a Molinaro offrire il suo contributo nel poco tempo a sua disposizione, ma in quei quattro minuti è stato chiaro che chiunque può essere utile se pronto alla causa, un bel messaggio da chi ha atteso (o attende) un po’ di spazio in più.

Adesso i siamo nelle mani del preparatore atletico: occorre assolutamente riorganizzare le proprie forze e sfogarle dopo questi 20 giorni che ci separano dall’inizio dei playoff: nulla è impossibile, basta crederci e volerlo, per il resto speriamo ci dia una grossa mano la "Dea bendata", perché a fortuna siamo decisamente in credito.

Avanti tutta Catanzaro!

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising