La squadra giallorossa scesa oggi in campo al "Picco" di La Spezia La squadra giallorossa scesa oggi in campo al "Picco" di La Spezia

Dal "Picco" arriva un buon punto per le Aquile, vicine alla vittoria

Scritto da  Redazione Feb 03, 2024
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Il Catanzaro conquista un punto pesante in casa dello Spezia, per quanto andato vicino alla vittoria che era alla portata. Una gara rimasta aperta fino alla fine, ai punti probabilmente avrebbe meritato qualcosina in più la squadra di Vivarini passata in vantaggio con Iemmello, anche oggi  sostenuta da 900 tifosi che hanno occupato il settore ospite del "Picco".

Esordio dal primo minuto di Antonini preferito a Miranda, formazione per il resto confermata quella che ha pareggiato col Palermo. Parte bene il Catanzaro che stringe lo Spezia con un pressing alto, arriva la 7' il primo calcio d'angolo dove c'è un contatto in area dubbio su Iemmello, arbitro e VAR non intervengono. La prima risposta seria dei padroni id casa non si fa attendere, pericoloso Verde con un tiro a giro col sinistro che termina a lato d'un soffio. Catanzaro al 13' in VANTAGGIO con IEMMELLO: filtrante di Pompetti su Vandeputte spostatosi sulla destra, palla al centro, sul primo palo il più lesto è il bomber giallorosso che supera Zoet. Un Catanzaro che sembra aver ripreso linfa , arriva il primo giallo della gara al 25' per Situm. Spezia che prova ad alzare il ritmo pressando alto , ma il Catanzaro regge bene con Antonini che marca con attenzione Falcinelli. Al 34' Jagiello PAREGGIA per lo Spezia: uscita imperfetta di Fulignati, Falcinelli salta più in alto di Veroli e colpisce il palo, sulla ribattuta il centrocampista spezzino non sbaglia e fa l'1-1. Spezia che prende coraggio e prova due volte con Verdi, sul primo tiro ci mette una pezza Fulignati, sul secondo il fantasista sbaglia la conclusione che finisce a lato. Nel finale di tempo clamorosa l'occasione sulla testa di Sounas, Zoet compie un miracolo, poi lo Spezia si salva in angolo con molta fortuna.

La ripresa inizia con un'occasione ghiotta sui piedi di Biasci dopo un'ottima iniziativa di Sounas, piattone che termina a lato di poco. Risponde lo Spezia con un'acrobazia del solito Verde, bella ma imprecisa. Nuovo episodio dubbio al 53' con Vandeputte che cade in area sembra toccato sul piede, ma ancora una volta nessun intervento dalla regia VAR, sul capovolgimento Veroli spende bene un giallo per fermare Verde lanciato in contropiede. Partita aperta, entrambe le squadre danno la sensazione di poter segnare. Al 64' miracolo di Fulignati su una bordata di Bertola dal limite, il portiere giallorosso di riscatta così dall'incertezza avuta sull'1-1, mentre Sounas al 71' ci prova dal limite, palla di un niente fuori. E' l'ultima occasione per il greco che esce per D'Andrea, poco dopo l'ingrersso di Petriccione al posto di Pompetti. Nei 6 minuti di recupero non accade nulla di significativo, il Catanzaro pareggia a La Spezia e conquista un punto nel complesso prezioso. Tifosi di casa che chiudono come hanno iniziato, in protesta con la Società.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising