Amarezza Risolo, sipario sulla stagione

Scritto da  Mag 21, 2021
1
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Con gli elementi sulla via del pieno recupero, tra gli strascichi del covid e problemi fisici di altra natura, il lavoro del Catanzaro stava proseguendo a ritmi serrati, nel chiuso del “Gullì”: un lavoro costante e

ardimentoso, suddiviso da risveglio atletico e tattica, intervallato da alcuni testi con la formazione Primavera di Spader. Fin qui, tutto normale. Peccato che l’armonia della truppa di Calabro sia stata, di colpo, scombussolata da un incidente di percorso tutt’altro che irrilevante: l’infortunio di un calciatore e non uno qualunque, costretto addirittura ad alzare bandiera bianca e salutare la stagione. Si tratta di Andrea Risolo, centrocampista ritrovato, titolare per lunghi tratti in tandem con Verna e in luogo di capitan Corapi.


Autore di una stagione positiva (con due reti fondamentali, che hanno partorito altrettante vittorie) Risolo ha rimediato un brutto colpo al piede durante l’allenamento (si direbbe il metatarso, nello specifico): un infortunio il cui recupero non è certo stimabile in poche settimane, quante basterebbero per riaverlo proprio nella fase clou dell’anno. Playoff senza Risolo dunque, in attesa del miglior Corapi, proprio in una zolla di campo delicatissima: la mediana, la porzione nevralgica del rettangolo verde, dove c’è da battagliare, recuperare palloni e palleggiare. Quella parte orfana di uomini dotati di prestanza fisica, poiché Urso e Altobelli non sono stati, di fatto, sostituiti nel mercato invernale.
Un grattacapo in più per mister Calabro, il quale è già abituato a fronteggiare situazioni problematiche, a testa alta.

Cosimo Simonetta

IlGiallorosso.info
Redazione
Tel +(39) 3756261191
redazione@ilgiallorosso.info

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising