Una fase di gara tra Verona e Catanzaro Una fase di gara tra Verona e Catanzaro

Cronaca | Il Catanzaro cade al Bentegodi ed esce dalla Coppa Italia

Scritto da  Ago 14, 2021
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Il Catanzaro regala 45 minuti ai forti scaligeri che capitalizzano al massimo tre errori della difesa giallorossa e di fatto chiudono la gara. Nella ripresa Calabro ripara agli errori dello schieramento iniziale che hanno dilatato oltremodo la differenza di valori in campo ed è tutto un altro Catanzaro, ma è troppo tardi e complicato recuperare. Finisce 3-0 per il Verona

Calabro squalificato, tocca ancora al vice condottiero Villa guidare i giallorossi dalla panchina. Splendida vetrina del "Benetegodi" per un Catanzaro che si presenta con un 3-5-2 inedito: Branduani in porta, Martinelli, Fazio e Scognamillo in difesa, esterni Rolando e Gatti con Cinelli all'esordio ad affiancare Bombagi, Carlini dietro Vandeputte e Vazquez.

PRIMO TEMPO

Verona col piglio da grande alla ricerca del gol per indirizzare la gara sin da subito sui binari giusti. Al 6' Veloso disegna un ottimo assist per Zaccagni che in area di rigore da posizione defilata sulla sinistra non centra la porta difesa da Branduani. Scaligeri aggressivi in pressing mettono in difficoltà i giallorossi che giocano di rimessa. Prima risposta delle Aquile con Vazquez che fa tutto da solo e conclude con un velenoso destro che termina fuori. Ancora una buona occasione per il Verona, sempre Veloso verticalizza preciso per Lazovic ma la palla termina di nuovo a lato. Ma il gol arriva al 22': Hunter sugli sviluppi di un angolo salta più in alto di tutti e segna l'1-0 per l'Hellas. Abbastanza evidente il divario tra le due squadre in campo e al 32' il Verona raddoppia: Cancellieri va via con uno spunto sulla destra, sul traversone Fazio ci mette il piede e segna la più classica delle autoreti che vale il 2-0 per i padroni di casa. Aquile in difficoltà, incapaci di reagire, beccano al 41' anche il 3-0 ad opera di Lazovic che beffa su punizione dai 25 metri un Branduani apparso in ritardo. Il rischio ora è di subire un passivo pesante. Sul finale di tempo una sassata dai 30 metri di Cinelli alta sopra la traversa. Termina il primo tempo 3-0 per il Verona.

RIPRESA

Subito due cambi per le Aquile: Porcino e Verna al posto di Gatti e Bombagi, con Scognamillo riportato a destra. Subito il Verona pericoloso con Cancellieri che sul filo del fuorigioco trova un varco, questa volta para Branduani. Giallorossi che sprecano una clamorosa occasione con Verna che a porta vuota spara alto. Poi al 52' è Porcino a sprecare nuovamente un gol quasi fatto grazie a un prezioso taglio di Carlini che lo mette davanti al portiere gialloblu, ma conclude fuori. Sembra ora un altro Catanzaro che evidentemente con i cambi si è meglio posizionato in campo rispetto al primo tempo, ne beneficia la manovra e fioccano le occasioni. Spunto di Vandeputte al 59' che si invola sulla sinistra, converge e calcia ma Pandur riesce a deviare. E' proprio un Catanzaro diverso dal primo tempo, più propositivo e anche sicuro di se. Al 67' dentro anche Bearzotti al posto di Rolando. Branduani bravo in due occasioni ravvicinate all'82' e 84' su Di Carmine. Cerca il gol della bandiera il Catanzaro che per il secondo tempo sarebbe anche meritato. Nel finale spazio anche a Risolo e sopratutto a Schimmenti che fa così il suo esordio in Coppa Italia. 

Termina la partita con il Catanzaro che cade al Bentegodi per colpa di tre errori difensivi, tutti nel primo tempo.

 

(foto a cura di Francesco Naccarato)

Danilo Ciancio

IlGiallorosso.info
Redazione
Tel +(39) 3756261191
redazione@ilgiallorosso.info

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising