Il Punto | Il Catanzaro riprende la corsa

Scritto da  Giuseppe Mangialavori Nov 08, 2021
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Vittoria doveva essere e vittoria è stata: il Catanzaro conquista tre punti importantissimi contro il Messina di un arrabbiato Eziolino Capuano al termine di un prologo inaspettato.

Il calcio di inizio della gara slitta dalle 17.30 alle 20.00: tra gli atleti peloritani c’è un positivo al Covid-19 ed è d’obbligo rifare i tamponi all’intero gruppo. Per fortuna i riscontri degli accertamenti sono negativi e il semaforo verde ridà fiato alle tifoserie rimaste in apnea. Il calcio è strano. Solo sette giorni addietro il Catanzaro di mister Calabro era rientrato con zero punti dal "San Nicola" di Bari con i Galletti pugliesi che gonfiavano il petto per il + 7 sulle Aquile. Appena una settimana dopo, il "Menti" di Castellamare di Stabia si rivela però fatale per i biancorossi di mister Mignani, mentre il Monopoli non va oltre il pareggio al "Razza" di Vibo Valentia e il Palermo espugna il "Degli Ulivi" di Andria. Risultato; quattro squadre in quattro punti con altre inseguitrici a tenere il passo.

Il Catanzaro si è presentato desideroso di cancellare le due sconfitte consecutive figlie di prestazioni sfortunate per quanto generose. Ha raggiunto l’obiettivo con un'ottima prestazione. Un gol per tempo e pratica archiviata. Ancora qualche scoria barese per Fazio e malgrado l’assenza pesante di Rolando, le fasce hanno comunque regalato tante buone indicazioni. Vandeputte su tutti, che tra l'altro non può che giocare a sinistra, come d'altronde ammesso a fine gara dallo stesso Calabro. E' proprio dai piedi del belga (buono l'asse con Bombagi) che nasce l’azione per il gol che sblocca la sfida. La seconda segnatura, manco a dirlo, parte sempre dalla fascia sinistra per quello che sta diventando un marchio di fabbrica del talentuoso Jari. Un gol d’autore che ha messo al sicuro la vittoria. E almeno due rigori a favore del Catanzaro che il sig. Acanfora di Castellammare non ha visto. 

Scognamillo, dopo tre gare da "bravo ragazzo" becca la quinta ammonizione che gli impedirà di disputare la gara contro la Turris, squadra ad oggi rivelazione. Una squadra coriacea che offre un ottimo gioco e capace finora di mettere chiunque in difficoltà. Un ottimo banco di prova per gli uomini di mister Calabro che potranno testare le proprie ambizioni su un campo difficile come quello dei corallini.

Il campionato, è certo, ancora non vede un padrone in grado di poter interpretare il ruolo dell’ammazza campionato. È un torneo diverso da quello degli ultimi due anni che videro prima la Reggina di Toscano, poi la Ternana di Lucarelli, festeggiare con largo anticipo la promozione nella serie cadetta. La classifica è ancora corta e mette chiunque nelle condizioni di potere ambire alla vetta. Tra le squadre pretendenti, il Catanzaro rimane tra le favorite ma dovrà continuare sul binario della continuità, consapevole di un organico che rimane tra i più competitivi della serie C. Quando anche l’attacco finalizzerà la mole di gioco e sarà più incisivo, si potranno delineare scenari a chiare tinte giallorosse con all’orizzonte la serie B.

Avanti tutta Catanzaro!

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising

Compatibilty

IlGiallorosso.info - Reg. Trib Catanzaro nr. 15 del 25-10-2012
Direttore responsabile

Giuseppe Mangiavalori

Seguici su:

Publycon sas di L. Conforto & C. - Via B. Da Seminara, 52 - 88100 Catanzaro
P.I.03148140795 - R.O.C. 20849

IlG Cookie

Questo sito utilizza i cookie per garantire la migliore esperienza. Continuando a utilizzare questo sito web, acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni sulla nostra politica sulla privacy