Un immagine della gara Catanzaro-Padova Un immagine della gara Catanzaro-Padova

Il Punto | Effetto "Serra"…al Nicola Ceravolo

Scritto da  Giuseppe Mangialavori Gen 20, 2022
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Prova dei giallorossi nel complesso positiva ma altra giornata storta di un arbitro al "Ceravolo"

Niente a che vedere con problematiche inerenti al buco dell'ozono! Se gli arbitraggi della massima serie manifestano l'inadeguatezza dei direttori di gara del Bel Paese (Serra docet in Milan-Spezia), quelli di una semifinale di Coppa Italia di serie C ne certificano il persistere nell'errore, testimoniato dalla disapplicazione del regolamento. C'è chi si pente e chiede scusa, chi invece se ne infischia. Le azioni appartengono a chi le fa e ne delineano lo spessore umano e non. Si, il regolamento, le norme o se preferite le regole del gioco più bello del mondo sistematicamente calpestate e applicate solo al contrario. Esattamente dallo stesso punto del rettangolo verde, laddove nella prima frazione di gara era stato graziato il fratellino dell'estremo difensore del PSG, Fazio lascia in dieci i propri compagni. Donnarumma nel primo tempo era stato inspiegabilmente ammonito malgrado fosse uscito fuori dall'area di rigore impossessandosi del pallone con le mani e nonostante fosse ultimo uomo. Il suo conterraneo, lo stabiese Acanfora si aggiunge alla lunga lista delle giacchette un tempo "nere": da D'Elia a Vicinanza ed è meglio fermarsi qui. Ciò detto, il Catanzaro ha avuto un approccio sbagliato e ha palesato una condizione fisica inferiore a quella dell'avversario, l'arbitro per intenderci non è stata la sola causa della sconfitta. Al “Nicola Ceravolo” si è presentato un Catanzaro incerottato, con l'unico attaccante di ruolo, Vazquez, con problemi muscolari.

I nuovi arrivati paradossalmente hanno corso più dei propri compagni di squadra. Proprio quest'ultimo appunto dovrà fare riflettere.  Lo staff di mister Vivarini nella finestra post natalizia ha dovuto pianificare una strategia di recupero fisico degli uomini a disposizione. Il mercato sia in uscita, che in entrata ha resettato tutto e si dovrà ricostruire una mentalità di squadra unitamente all'organizzazione della stessa, in visione dei playoff. Grazie ad un mercato sontuoso fatto dalla proprietà questo sarà possibile e come ciliegina sulla torta ecco Pietro Iemmello fortemente voluto (e trattato) da Floriano Noto. Un figlio di Catanzaro, un tifoso del Catanzaro che se fosse stato presente in campo contro il Padova, in molte delle occasioni malamente gettate al vento, avrebbe fatto vedere i sorci verdi a Donnarumma. Ma tempo al tempo. Dalle sconfitte come quella pre natalizia in quel di Francavilla la Società ha imparato molto e il mercato ne è testimone. Da questa sconfitta in Coppa Italia, nascerà il nuovo Catanzaro di Vincenzo Vivarini, un mister che a primo acchito sembrerebbe "morbido" ma non è proprio così. Pessimo l'atteggiamento di Curiale che ha rimediato un'espulsione evitabilissima servendo sul piatto d'argento all'avversario, la doppia inferiorità numerica. Malgrado ancora scuciti dal gioco di mister Vivarini, hanno fornito una prova incoraggiante sia Sounas che Bjarkason. Quest'ultimo avrebbe anche potuto bagnare con un gol il proprio esordio in giallorosso, ma nel primo tempo è stato sfortunato scivolando al momento del tiro. Insomma, non tutti i mali vengono per nuocere e non tutto è nero.

L'arrivo di Iemmello e quello di Biasci in giallorosso, consentiranno alle Aquile di avere finalmente un reparto avanzato degno di questo nome. Finora gli uomini di Vivarini hanno pagato a caro prezzo la pochezza nelle finalizzazioni e con l'arrivo di Pietro Iemmello, ne siamo certi, la musica cambierà. Certo, sarebbe bello non ritrovare sulla propria strada direttori di gara come il sig. Acanfora, ma non si può chiedere tutto dalla vita e nel caso dovesse accadere, occorrerà superare anche questo tipo di ostacolo ed essere più forti di tutti e di tutto, perché… noi siamo il Catanzaro!

 

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising

Compatibilty

IlGiallorosso.info - Reg. Trib Catanzaro nr. 15 del 25-10-2012
Direttore responsabile

Danilo Ciancio

Seguici su:

Publycon sas di L. Conforto & C. - Via B. Da Seminara, 52 - 88100 Catanzaro
P.I.03148140795 - R.O.C. 20849

IlG Cookie

Questo sito utilizza i cookie per garantire la migliore esperienza. Continuando a utilizzare questo sito web, acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni sulla nostra politica sulla privacy