Pre-gara Palermo | Vivarini: "L' obiettivo è diventare al più presto squadra"

Scritto da  Redazione Gen 23, 2022
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Conferenza stampa pre gara di mister Vivarini, in cerca di una forte reazione dei suoi dopo la gara di Coppa.

Mister Vivarini fa il punto dopo questi importanti movimenti di mercato ed è certo che la squadra reagirà dopo la sfortuna uscita dalla Coppa Italia: << Mi aspetto risposte importanti dalla gara col Palermo, per quanto siamo tutti in una fase delicata, sia per via del Covid che per il mercato in corso. Le occasioni create contro il Padova sono di buon auspicio: i veneti sono una squadra che si chiude bene mentre qui hanno subito tanto. Non ho visto una loro azione ma solo errori nostri e questo lascia ancora di più l'amaro in bocca. Ora occorre farne tesoro e migliorare come squadra nel più breve tempo possibile>>.

Sul Palermo non ha dubbi: <<E' una squadra di pari livello, è una grande piazza, c'è da prepararla e giocarla bene la gara: abbiamo voglia di rivalsa dopo l'uscita dalla coppa. La nostra è squadra in grado di sopperire alle carenza di una giornata o di un periodo. Certo non siamo ancora completamente squadra ma le individualità possono fare la differenza e sopperire alle assenze. Il Palermo è una grossa incognita, per questo abbiamo fatto uno studio individuale, sui singoli: di Baldini conosco bene la sua mentalità e i suoi principi di gioco. Ma al di là del Palermo mi aspetto una risposta importante e voglia di rivalsa dei nostri ragazzi>>. Sull'obiettivo della squadra ha le idee chiare il tecnico giallorosso: <<Il modulo può influire fino a un certo punto, mi occorre vedere più sviluppo di gioco abbinato alla solidità difensiva che già avevamo:  essere più propositivi e avere forza in attacco, con l'obiettivo di arrivare a fine campionato con una squadra che sa vincere. A centrocampo abbiamo diverse soluzioni, sia Verna che Welbeck che lo stesso Cinelli hanno recuperato bene, sugli esterni abbiamo invece al momento qualche problema. Mercato finito? Non lo so, siamo 26 dipende dalle uscite. L'importante è avere gente motivata>>.

Per quanto riguarda infine l'attacco, tra entrate e partenze, il suo punto di vista è questo: <<Dobbiamo giocare con due attaccanti di ruolo per essere incisivi: Biasci è molto interessante un attaccante moderno, bravo sia a giocare che a dialogare con i compagni oltre ad attaccare gli spazi. E' in buone condizioni spero di farlo esordire col Palermo. Iemmello si presenta da solo, per lui è un sogno vestire e ci tiene a fare bene. Proprio per questo dobbiamo attendere per presentarlo nel modo giusto senza rischiare nulla>. Per quanto riguarda Carlini, come già evidenziato da Foresti in conferenza stampa, molto dipenderà dal giocatore:  <<Per come vedo il calcio io, Carlini essendo un giocatore con qualità tecnico tattiche e dotato di personalità, ha doti fondamentali e interessanti: con un 4-3-1-2 lui può essere protagonista mentre con il modulo che stiamo proponendo potrei adattarlo come mezz'ala ma sarebbe penalizzato. Personalmente io lo terrei ma dipende da lui e la voglia di essere maggiormente protagonista altrove>>.

 

 

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising