Giocatori giallorossi a fine gara al "Ceravolo" Giocatori giallorossi a fine gara al "Ceravolo"

Il Punto | Aquile: sindrome da tempo instabile. Ma nulla è perduto...

Scritto da  Giuseppe Mangialavori Mar 07, 2022
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Dopo Francavilla, Potenza e Monopoli c'è da pensare che il Catanzaro fuori casa sia meteoropatico.

Le ultime prestazioni in condizioni climatiche proibitive e campi altrettanto pesanti, fanno pensare che la squadra giallorossa soffra i terreni di gioco resi pesanti dalla pioggia, peggio ancora se sintetici. Mentre l'avversario di turno si adatta e trae sistematicamente vantaggio dalla situazione, le Aquile, dotate in rosa di giocatori con tecnica superiore, viceversa ne risentono, è un dato di fatto. Non sono bastati i quattrocento cuori giallorossi al seguito al "Veneziani", incuranti di pioggia, vento e temperature rigidissime, per sopperire alle mancanze. I loro cori hanno conquistato l'intero stadio pugliese, facendo sentire praticamente a casa Nocchi e compagni, soprattutto nella ripresa dove hanno spinto incessantemente verso la zona di campo da loro occupata, ma il manto erboso dell'impianto - a tratti un pantano -purtroppo non è quello del "Ceravolo" e i risultati si sono visti!

A Monopoli il Catanzaro ha avuto un approccio di gara sbagliato e questo è testimoniato dai 23 secondi dal fischio di inizio che sono stati sufficienti agli uomini di mister Colombo per portarsi in vantaggio. Nell'occasione Fazio, De Santis e Scognamillo non sono stati in grado di arginare Borrelli che è sembrato sgusciare tra le maglie con una facilità disarmante portando in vantaggio i Gabbiani. Malgrado la reazione repentina ed il pareggio raggiunto da Biasci con un chirurgico colpo di testa, la difesa giallorossa è stata colta impreparata in più di un'occasione, compresa quella che ha generato il penalty a favore dei biancoverdi dovuto ad un ingenuo fallo di De Santis, in giornata no. La reazione del Catanzaro sta tutta nel colpo di testa di Scognamillo con Loria protagonista nell'occasione, mentre la squadra nel complesso non è stata in grado di costruire trame pericolose, ad eccezione di calci piazzati spesso sprecati per troppa frenesia.

Non diciamo un'eresia se sottolineiamo quanto sia pesata l'assenza di Martinelli perché in quella situazione anche i suoi lanci calibrati, sarebbero risultati preziosi. Nocchi nella ripresa in due occasioni ha dovuto compiere interventi decisivi: il gioco di rimessa del Monopoli ha messo in difficoltà non poco la difesa giallorossa mentre i giallorossi - malgrado le condizioni avverse - si sono intestardite nel costruire gioco con frenesia, senza badare all'essenziale.

Finalmente giunge il tanto atteso big match del 13 marzo, con un distacco però che non ci facilita psicologicamente ma se vogliamo riaprire il campionato non ci sono grandi scelte, occorre non sbagliare nulla. A sette giornate dal termine portarsi nuovamente a quattro lunghezze da un Bari capace di trovare sempre - come per magia - il guizzo vincente in "zona Cesarini", sarebbe importante perché, come detto in sala stampa dallo stesso mister giallorosso, il campionato è ancora lungo. E noi aggiungiamo che ad insidiare Galletti e Aquile, si è aggiunto ora anche l'Avellino di Gautieri, vincente in quel di Pagani e che - ricordiamo - il 10 aprile dovrà recarsi al "San Nicola". Malgrado le sorti del campionato possano sembrare segnate, il finale di stagione non è proprio così scontato e confidiamo nelle tensioni che non abiteranno solo a Catanzaro o Avellino, ma anche in casa di chi (a questo punto) avrebbe tutto da perdere. Il Modena di Mignani nello scorso campionato  ha dato dimostrazione di involuzioni caratteriali che sono state da ostacolo alla promozione diretta dei gialloblù, quindi animo e coraggio perché ancora nulla è perduto: vincere contro il Bari, potrebbe significare tanto per il prosieguo del campionato. Ora tocca al "Nicola Ceravolo" dare la spinta come solo Lui sa fare: gremiamolo e coloriamolo di giallorosso!

Avanti tutta Catanzaro!

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising

Compatibilty

IlGiallorosso.info - Reg. Trib Catanzaro nr. 15 del 25-10-2012
Direttore responsabile

Danilo Ciancio

Seguici su:

Publycon sas di L. Conforto & C. - Via B. Da Seminara, 52 - 88100 Catanzaro
P.I.03148140795 - R.O.C. 20849

IlG Cookie

Questo sito utilizza i cookie per garantire la migliore esperienza. Continuando a utilizzare questo sito web, acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni sulla nostra politica sulla privacy