Le due squadre in campo Le due squadre in campo

Il Bari ipoteca al "Ceravolo" la serie B: Aquile ko nello scontro diretto

Scritto da  Mar 13, 2022
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Un rigore dubbio consente ai Galletti di riprendere in mano la gara.

Niente da fare per i giallorossi che dinanzi a quasi 8 mila spettatori (500 ospiti in Curva Mammì) e nonostante il vantaggio di Fazio, sono costretti a cedere i tre punti nello scontro diretto, rilasciando probabilmente il pass definitivo al Bari di De Laurentiis per la B. La squadra di Mignani era venuta al "Ceravolo per fare la sua partita in condizioni privilegiate visto il distacco di 7 punti dalle Aquile, porta via l'intera posta in palio. Niente da dire sulla forza del Bari ma alcune decisioni arbitrali hanno lasciato perplessi.

Inizia bene la gara per i giallorossi che al 14' colpiscono un palo esterno con Biasci. E' il preludio del gol che arriva al 21': angolo perfetto di Vandeputte e Fazio anticipa tutti sul primo palo superando Polverino: 1-0 per il Catanzaro che ha in mano la gara e tutto lascia presagire un finale positivo. Botta e risposta nelle conclusioni Cheddira-Vandeputte, palla in entrambi i casi fuori di poco. Sulla sinistra D'Errico è però ispirato, supera facilmente Bayeye in due occasioni, nella seconda finisce a terra e per l'arbitro non ci sono dubbi, è rigore. Inutili le proteste in campo e sugli spalti, Antenucci è freddo e supera con un tiro rasoterra alla destra di Nocchi il portiere giallorosso. Al 41' la partita è di nuovo sui binari della parità.

Inizia la ripresa e subito doccia fredda per il Catanzaro che non fa in tempo ad organizzare la difesa con l'uscita di Martinelli che Antenucci serve in contropiede l'ispirato D'Errico che fulmina con un destro all'incrocio Nocchi. E' 2-1 per il Bari, gara ora capovolta. Il Catanzaro prova a riordinare le idee e si tuffa in avanti: al 54' episodio molto dubbio con Maita che stoppa in area di rigore con il braccio un tiro di Cinelli: i giocatori reclamano il rigore ma l'arbitro è di diverso avviso e lascia correre. Aquile che col passare dei minuti si posizionano a trazione anteriore con l'ingresso dei Vari Iemmello, Carlini, Cianci e Maldonado, ma il risultato non cambia. Il bari si chiude bene e anzi si rende pericoloso in contropiede ma Cheddira, oggi tra i più pericolosi del Bari, spreca buone occasioni. La palla del pareggio capita nel finale sui piedi di Gatti che si gira molto bene in area di rigore e colpisce la palla che sembra diretta all'incrocio, ma Polverini si supera e salva in angolo. Di fatto è l'ultima emozione della gara perché nei 5 minuti di recupero non accade altro di significativo.

Vince così il Bari lo scontro diretto e allunga a +10 il vantaggio sul Catanzaro che rimane secondo, ma col Palermo vittorioso sull'Avellino che si fa sotto pericolosamente.

 

Danilo Ciancio

IlGiallorosso.info
Redazione
Tel +(39) 3756261191
redazione@ilgiallorosso.info

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising

Compatibilty

IlGiallorosso.info - Reg. Trib Catanzaro nr. 15 del 25-10-2012
Direttore responsabile

Danilo Ciancio

Seguici su:

Publycon sas di L. Conforto & C. - Via B. Da Seminara, 52 - 88100 Catanzaro
P.I.03148140795 - R.O.C. 20849

IlG Cookie

Questo sito utilizza i cookie per garantire la migliore esperienza. Continuando a utilizzare questo sito web, acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni sulla nostra politica sulla privacy