Squadre schierate all'Euganeo Squadre schierate all'Euganeo

Aquile eliminate dai play off: un gol irregolare e una punizione inventata regalano la finale al Padova

Scritto da  Mag 29, 2022
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Aquile punite da un arbitraggio infelice: un gol irregolare in fuorigioco e una punizione inventata nel finale regalano il pass per la finale al Padova 

Mister Vivarini si affida alla formazione più collaudata e non cambia nulla rispetto alla gara d'andata. Il Padova inserisce invece Chiricò dall'inizio.

Partenza contratta del Catanzaro che subisce il gioco del Padova nelle battute iniziali che provano a ripetizione con Chiricò e Ronaldo dalla distanza, poi anche con Bifulco ma Branduani è attento. Il Catanzaro costruisce bene il gioco ma si perde negli ultimi metri. Martinelli si becca anche un giallo, forse frettoloso ma pesante perché era in diffida. Aquile che però alla mezzora sfruttano la prima vera occasione per passare in vantaggio: Vandeputte costruisce dalla sinistra e mette la palla per l'accorrente Biasci, prima conclusione murata, poi Sounas trova il varco vincente e segna l'1-0 per il Catanzaro. Reazione rabbiosa del Padova che va vicinissimo al pareggio con una fiammata di Chiricò che brucia sullo scatto Scognamillo e si trova davanti a Branduani che è bravissimo a respingere, nelle ribattute successive salva miracolosamente Cinelli per due volte quasi sulla linea di porta. Eccezionale nell'occasione il centrocampista ex Vicenza che di fatto salva il pareggio. Nei restanti minuti il Catanzaro riesce a contenere le sfuriate dei padroni di casa che nel finale ci provano con Chiricò dalla distanza ma Branduani è attento e blocca a terra. 

Nella ripresa il Padova cambia subito inserendo Curcio al posto di Germano. Con un atteggiamento più spregiudicato, Oddo riesce a schiacciare i giallorossi nella propria area di rigore e con Bifulco va vicino al pareggio facendosi spazio in area di rigore ma la conclusione ravvicinata va fuori alla sinistra di Branduani. Al 77' arriva il pareggio del Padova: angolo dalla sinistra, Curcio lasciato solo in area di rigore colpisce di testa superando Branduani. Chiamata al VAR sul gol di Curcio con l'arbitro che giudica però inifluente un fuorigioco evidente di un giocatore del Padova che ostacolava la visuale di Branduani. Poi i cambi di Vivarini danno la svolta sperata perché il Catanzaro si rende pericoloso con Bayeye e Vazquez, ma il Padova si salva. Ma nei 7 minuti di recupero arriva la beffa: punizione inventata da Rutella di Enna per un presunto fallo di Scognamillo e Chiricò punisce di 20 metri i giallorossi. Niente da dire sul gesto atletico dell'attaccante, ma il fallo decisamente inesistente.

Festa all'Euganeo per i tifosi del Padova mentre il settore occupato dai giallorossi è letteralmente ammutolito. Un'uscita immeritata dai play off per le Aquile che hanno lottato fino alla fine, ma due episodi dubbi le condannano. 

Danilo Ciancio

IlGiallorosso.info
Redazione
Tel +(39) 3338247197
redazione@ilgiallorosso.info

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising