Cronaca| Aquile, un pareggio con le unghie al "Liguori"

Scritto da  Mar 28, 2021
1
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

E' senza dubbio Angelucci di Foligno il protagonista in negativo di Turris-Catanzaro: nel primo tempo assegna un rigore molto dubbio ai padroni di casa, poi tira fuori un assurdo secondo giallo a Fazio costringendo le Aquile a giocare in 10 per oltre 50 minuti.

Ma il carattere di questo Catanzaro è forte e quasi allo scadere della prima frazione Di Massimo pareggia il gol segnato poco prima da Romano. Nella ripresa continuano le decisioni discutibili della giacchetta umbra ma le Aquile in dieci si rendono protagoniste di una gara intelligente e conquistano il pareggio, andando nel finale anche vicino all'impresa con Risolo e Verna. Out Corapi e Baldassin, ritorna Risolo dal primo minuto mentre in attacco vince Curiale il ballottaggio con Evacuo. Villa in panchina il vice di Calabro fermato per un turno.

PRIMO TEMPO

Le squadre si danno battaglia dai primi minuti, nei primi 10 minuti conquistano i primi angoli della gara, prima la Turris con Da Dalt, poi il Catanzaro con Carlini, entrambi senza sviluppi. Al 12' è l'ex Tascone a provare il tiro dalla distanza, attento Di Gennaro. Al 14' giallorossi sfortunati, da un corner di carlini è Curiale a staccare coi tempi giusti ma la palla si stampa sulla traversa. Primi guai muscolari per le due squadre, Longo e Martinelli sono costretti a ricorrere alle cure mediche, entrambi rientrano in campo ma dopo qualche minuti il capitano delle Aquile è costretto ad uscire: al suo posto Gatti. Alla mezzora Contessa conclude a lato una punizione da posizione favorevole. Al 32' rigore per la Turris per un fallo di mano di Fazio (giallo per lui): si incarica del tiro Giannone, tiro potente che si stampa sul palo! Ma la giornata storta arbitrale non si esaurisce qui: Fazio al 37' per un fallo molto dubbio su Longo si becca il secondo giallo e gli spogliatoi. Decisione arbitrale alquanto esagerata che priva le Aquile anche del secondo centrale. Al 42' corallini in vantaggio: la sblocca Romano con un destro preciso in area di rigore che lascia secco Di Gennaro. Ma il Catanzaro non ci sta e reagisce subito con Di Massimo che impatta benissimo il cross di Contessa e trova l'incrocio: al 44' risultato di nuovo in parità per 1-1. Termina dopo 3 minuti di recupero un primo tempo ricco di emozioni e con i giallorossi che recuperano in inferiorità il gol della Turris.

RIPRESA

Aquile costrette a giocare il secondo tempo senza i due centrali Fazio e Martinelli, si ridisegnano con un 3-4-1-1 inserendo Riccardi al centro della difesa e lasciando Curiale negli spogliatoi. Ritmi prevedibilmente bassi in questa ripresa con il Catanzaro che fa densità e rimane molto attento nella propria metà campo, pronto però a ripartire in contropiede o ad alzare improvvisamente il pressing. Al 67' dentro forze fresche per i giallorossi, Porcino e Casoli rilevano Contessa e Carlini. Una fiammata della gara intorno al 70': prima Boiciuc si divora  il 2-1, un rigore in movimento calciato sopra la traversa; poi Di Massimo approfitta di un errore di Esempio e provoca scompiglio in area di rigore avversaria. Un Catanzaro ora sofferente, Villa prova a far salire un pò la squadra mettendo dentro Evacuo al posto di Garufo nell'ultimo quarto d'ora. Aquile che in dieci provano l'impresa e con Risolo e Verna vanno a cinque dalla fine due volte pericolosamente alla conclusione. poi amministrano saggiamente la gara fino alla fine che dopo i quattro minuti di recupero finisce 1-1. Un pareggio importante per i giallorossi per come maturato.

 

  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
Danilo Ciancio

IlGiallorosso.info
Redazione
Tel +(39) 3756261191
redazione@ilgiallorosso.info

Articoli correlati (da tag)

  • Pagelle | Martinelli il Krol giallorosso, Di Massimo non si ferma più

    Ancora una volta prestazione impeccabile di tutti nonostante l'emergenza: Martinelli recupero fondamentale, Di Massimo si consacra, Gatti sorprende

  • Aquile marziane battono 2-0 il Catania
    I marziani giallorossi superano anche il Catania per 2-0 grazie ai gol di Di Massimo e Baldassin. Prova stupenda per intelligenza tattica dimostrata dagli uomini di Calabro che rimangono così a +6 dalla Juve Stabia da affrontare mercoledì con meno preoccupazione, sperando nel recupero di altri uomini. Ottimo il rientro di Martinelli che oltre ad essere autore di una grande gara al centro della difesa, disegna l'assist per l'1-0 di Di Massimo. Ancora una volta ottimo Pierno e sorpresa per Gatti esterno sinistro che ha dato equilibrio alla squadra tra difesa e centrocampo.
    CRONACA 
    Con il recupero di Martinelli centrale, difesa con Riccardi a destra e Scognamillo a sinistra. Gatti esterno sinistro, attacco affidato a Curiale. Per gli etnei, Claiton e Izco a sorpresa in panchina.
    PRIMO TEMPO
    Parte bene il Catanzaro, squadra attenta e unita tra i reparti. Catania guardingo si affida alle giocate di Russotto sul lato sinistro. Primo brivido al 9' con Calapai che dalla destra crossa al centro per l'accorrente Di Piazza, Riccardi salva in angolo. Al 20' una bella giocata di Pierno viene conclusa in porta da Di Massimo, attento Martinez a bloccare. Alla mezz'ora Di Massimo in contropiede serve Baldassin che prova la botta ma è fuori lo specchio della porta. Baldoni inverte spesso Russotto e Reginaldo sulle fasce, proprio quest'ultimo pericoloso sul finale, bravo Martinelli ad opporsi col corpo in angolo. Termina 0-0 il primo tempo.
    RIPRESA
    Catania subito in attacco, deciso a sbloccare la partita. Maldonado su punizione dai 25 metri mette i brividi a Di Gennaro, palla fuori d'un soffio. Primo angolo per i giallorossi procurato al 10' da un ottimo Pierno. Dentro Izco al 60'. Spinge ora il Catania, provando ad approfittare del momentaneo calo fisico dei giallorossi. In contropiede Curiale ha una buona occasione, il tiro però è debole nelle braccia di Martinez. Al 72' LA SBLOCCA DI MASSIMO: dopo aver ricevuto palla sulla sinistra, sgomita con gli avversari per arrivare davanti a Martinez e lo castiga di sinistro,segnando l'1-0 per il Catanzaro. Arriva il momento anche di Evacuo al posto di Curiale. La gara la chiude all'85' Baldassin: costruzione sull'asse Pierno-Evacuo e il centrocampista giallorosso la mette dentro: 2-0 ora per le Aquile. Gestione perfetta anche degli ultimi minuti e il Catanzaro conquista 3 punti fondamentali.
  • Primavera 3 | Team studio del prossimo avversario degli Aquilotti, la Vibonese (Video)

    Inizia il girone di ritorno e il nostro match analyst Niccolò Brancati presenta l'avversario di turno in "Primavera 3" dei ragazzi di mister Spader, la Vibonese contro la quale gli Aquilotti cercheranno di mantenere la prima posizione attualmente occupata in tandem col Palermo.

  • Primavera 3 | Team studio dell'avversario di oggi degli Aquilotti di Spader, il Monopoli

    Il nostro match analyst Niccolò Brancati presenta l'avversario di turno in "Primavera 3" dei ragazzi di mister Spader, il Monopoli.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising