L'ex Priola L'ex Priola

Si gioca contro... Il Bisceglie

Scritto da  Francesco Calvano Apr 01, 2021
1
Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Meno cinque. Il conto alla rovescia da qui alla fine della stagione regolare è iniziato e il Catanzaro sta preparando i botti di Capodanno. Ma per mettere lo spumante in frigo è ancora presto, anche se molto

dipenderà dalla prima di queste cinque partite che mancano al termine, la gara, sulla carta, più abbordabile: di fronte al “Ceravolo” arriva infatti il Bisceglie.

LA STORIA
Una squadra che rispecchia a pieno quella che può essere la realtà della terza categoria. Squadra di provincia, ma andata oltre questo campionato con tanti anni di ascensori tra retrocessioni e promozioni ma mai grandi risultati di valore se non piccole soddisfazioni sparute e singole nel corso dei vari tornei. Se scendesse in campo la storia, insomma, non ci sarebbe partita.

I PRECEDENTI
Partite invece sul campo ce ne sono state tra la squadra pugliese e il Catanzaro. Nello specifico i precedenti sono 11 sui Tre Colli con un bilancio assolutamente a favore delle Aquile che dominano con sei vittorie, mentre cinque sono i pareggi. Appare chiaro dunque come il Bisceglie non abbia mai espugnato il vecchio Militare, sin da lontano 1948 quando perse per 5 -1. Meno roboanti i risultati degli ultimi tre confronti. Nel 2018 finisce solo 1-0 con rete giallorosso di Infantino, il campionato successivo è addirittura parità per 1-1 per merito del botta e risposta tra De Sena e Figliomeni; lo scorso anno ancora un solo gol di differenza nel 2 -1 griffato Nicoletti e Giannone che rendono inutile la rete di Ebagua.

GLI EX
In nessuno di questi incontri c’era Giusto Priola, l’attuale capitano dei nerazzurri che fino al gennaio 2016 ha vestito la maglia del Catanzaro, senza però lasciare il segno. Discorso opposto per Andrea Risolo, che in Puglia ricordano con stima viste le oltre 100 presenze con quella casacca sulle spalle, condite anche da 8 gol.

IL MOMENTO ATTUALE
Priola e Risolo, punti fermi nelle formazioni della sfida di domenica che, a vedere la classifica, pare un classico testa-coda. Penultimo in classifica a sette punti dalla zona salvezza, il Bisceglie paga un campionato i cui non hai mai dato l’impressione di poter lottare per la salvezza. Rarissimi acuti come le vittorie su Foggia e Teramo, poi tante, troppe sconfitte e tantissimi gol subiti tanto è vero che stiamo parlando della peggiore difesa del torneo con 46 gol subiti. Numeri impietosi che però rispecchiano quanto espresso in campo dagli uomini di mister Aldo Papagni. Anche se il passivo striminzito contro la Ternana, solo 1-2 a domicilio di domenica, ha lasciato delle leggerissime buone impressioni anche se tutti a Bisceglie sono consapevoli che un miracolo è difficilissimo. Ma ovviamente ci proveranno e verranno a Catanzaro a cercare di strappare via almeno un punto. Per farlo molto probabile vedere la stessa formazione di domenica scorsa, schierata con il classico 4-4-2 e con questi undici: Spurio; De Marino, Priola, Vona, Altobello; Vitale, Romizi, Giron, Mansour; Rocco, Makota.

  • 1
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti
Publycon - Advertising