×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 44

Una vittoria sfumata per poco, ma la sostanza non cambia: finisce 1-1 l'andata del Secondo Turno Nazionale Playoff ed il Catanzaro sarà comunque chiamato ad una gara gagliarda, fra tre giorni.

Dall’urna fuoriesce l'Albinoleffe.

Con gli elementi sulla via del pieno recupero, tra gli strascichi del covid e problemi fisici di altra natura, il lavoro del Catanzaro stava proseguendo a ritmi serrati, nel chiuso del “Gullì”: un lavoro costante e

Partitelle a ranghi misti rincarate dalla messa in palio di cene e una sgambata con i Primavera: la tabella di marcia della truppa di Antonio Calabro è stata scandita da questi impegni, nel corso delle

Un 2-2 pirotecnico per i cuori giallorossi, una serata che verrà ricordata per le palpitazioni regalate nel finale di gara, con un avversario che ha venduto cara la pelle, contrariamente a quanto previsto da

Al Ceravolo arriva il Monopoli, una gara che per il tecnico Antonio Calabro è come una prima tappa degli spareggi: “Ho detto ai ragazzi che questa partita equivale ad un turno di play-off, andata e ritorno.

Nel rievocare, in questo giorno di festa, l'epica vittoria con l'Acireale del 2004 o la più recente sull'Arzanese (primo anno dell'era Cosentino), che condussero a traguardi importanti, anche questo 25

A Viterbo l’ultimo impegno di una settimana durissima ma entusiasmante per il Catanzaro, per il tecnico Antonio Calabro la principale risorsa è la forza del gruppo: “Ho detto alla squadra che se ‘il

Publycon - Advertising